lunedì 27 aprile 2009

Influenza suina in Italia

L'annuncio dell'influenza suina in Messico e il relativo allarme mondiale per una possibile pandemia, non hanno intimorito il nostro Ministero della Salute e neppure gli italiani.
Da recenti studi, pare infatti che il popolo italiano abbia già modificato il proprio sistema immunitario che risulta così essere molto attivo contro questo tipo di attacchi.
L'immunità acquisita contro ogni sorta di porcata, è stata garantita agli italiani dall'inoculazione di anticorpi, chiamati scientificamente Neisseria Calderolis, introdotti nell'organismo lentamente, ma con decisione, per via anale e durante il sonno.
Per leggere le informazioni circa la costruzione in laboratorio del virus suino, andate QUI

8 commenti:

Renzo ha detto...

L'UMANITA' CANTA VITTORIA

Nella storia umana i primi ominidi risalgono a più di un milione di anni, la preistoria viene datata tra 20 e 10 mila anni, mentre le prime civiltà risalgono a poco più di 5000 anni.
Nella parte finale del xx° secolo d.C., al crescere della qualità della vita, per migliorata alimentazione confort abitativo igiene comunicazione e cure mediche, è corrisposto l’esponenziale incremento di scibile e sviluppo tecnologico senza precedenti. Ai giorni nostri, questi progressi dell’umanità, vengono percepiti come se fossero contrapposti alla barbarie.
Si osservar che, al pari della tendenza della storia ad esaltare il valore della guerra, invece dei morti, si continuano a commemorare vittorie e liberazioni dedicando feste nazionali.
Un po’ di memoria della storia recente: Sterminio nazista degli ebrei (dal 1938) 5.9 milioni di morti, Rom e Sinti da 500.000 ad 1.5000.000, Srebrenica (1995) quasi 10.000 morti, genocidio assiro (1914 1920) 275.000 morti, genocidio greco (1908 1923) tra 1.5 e 2,0 milioni di morti, Ucraina carestia pianificata (1933) 7.000.000 di morti, Cambogia (1979-1997) da 800.000 a 3.300.000 morti, Armenia primo eccidio 1890 secondo eccidio nel 1909 per un totale di1.200.000 morti.
Nonostante le date dei fatti citati siano successive al 1900, gli stermini ed i genocidi continuano oggi con regolarità: Sudan Darfur da 40.000 a 450.000 morti, Ruanda da 80.000 ad 1.071.000, Uganda 300.000, guerra Abkhazo-Georgiana da 10.000 a 30.000, guerra civile Sri Lanka 72.000 morti.
Da Wikipedia: Secondo stime della FAO del 2003 [1], più di 25.000 persone muoiono di fame ogni giorno, mentre tra il 2001 e il 2003 più di 800 milioni di persone soffrivano di denutrizione cronica [2][1]. In media muore di fame un bambino ogni cinque secondi.
Alla luce dei fatti, il progresso tecnico, scientifico, sociale ed economico, non ha alcun collegamento con la barbarie umana, rimasta quella di sempre.
Ogni commemorazione storica che faccia riferimento ad una guerra, finisce per eseltare qualche falso valore legato ad essa.
La guerra è barbarie, non può esprimere alcun valore di civiltà, neppure finalizzato alla democrazia.

Luigi Morsello ha detto...

E' lui l'agente patogeno, il virus o l'ha solo importata ?

Riverinflood ha detto...

Ma dobbiamo sempre fuggire noi o li facciamo fuggire noi?

pia ha detto...

Minchia che resoconti!

kinnie51 ha detto...

Concordo con l'ultima frase di Renzo.
Mi sa che a furia di vignette e barzellette, perdiamo di vista i problemi reali.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Contento di leggere che il problema per byoblu era solo di server cmq anch'io avevo dato spazio alla sua notizia. Certo che il tentativo trasversale di imbavagliare la rete é veramente scandaloso e ci stanno tentando davvero da ogni parte ed esiste una pericolsa trasversalità in Parlamentofavorevole all'imbavagliamento.

Complimenti per il tuo blog mi permetto di linkarlo sperando di non fare cosa a te sgradita
Ciao
Daniele

Le Favà ha detto...

Buona cosa per Byoblu. E non mi ricordavo che il pacchetto sicurezza contenesse quella norma. Grazie che me l'hai ricordato.
Per Calderoli...che dire. E' quello che è. Commentarlo (anche se ironicamente) significa dargli importanza. Per me non ne ha.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Renzo
I dati che riporti sono inoppugnabili, anche se sei un po' off topic.

@ Luigi Morsello
Lui è il virus

@ Pia
Belin, in che Italia viviamo!

@ kinnie51
La satira serve anche a evidenziare i problemi.

@ Daniele Verzetti
Parli bene di trasversalità! In effetti, anche le parole di Franceschini non fanno altro che alimentare l'ideologia imperante. Grazie per il link e per i complimenti.

@ Le Favà
In effetti la norma è stata inserita alla chetichella. Come vedi, sono le persone più insignificanti che ci governano. E noi muti!

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti