mercoledì 11 novembre 2009

L'articolo scomparso del Dott. Giuseppe Mele sulla nocività del vaccino

Giuseppe Mele è il Presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp). In un articolo del 30 agosto 2009, apparso su catazaronotizie.it, il medico aveva messo in guardia la popolazione italiana dai rischi derivanti dal vaccino. Come sempre, avevamo divulgato l'articolo nel nostro visitatissimo post sull'argomento e che ha ormai assunto la forma di un dossier. Un giorno, però, abbiamo scoperto che quell'articolo era stato rimosso dal sito di catanzaronotizie.it e che tutte le informazioni rilasciate dal Dott. Mele, da quel momento, si erano invece trasformate in parole positive nei riguardi del vaccino. Insomma, un vero e proprio insabbiamento della verità e un cambio di rotta nelle dichiarazioni del medico. Perché?
Grazie a un nostro lettore (Beniamino Sarno che ringraziamo), siamo entrati nel sito di catanzaronotizie.it attraverso la cache di Google, abbiamo ripescato l'articolo e ne abbiamo fatto uno screenshot.
Ad ogni modo, incolliamo le parole dell'articolo fantasma:
Giuseppe Mele, presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), rende noto che il vaccino contro l’influenza A/H1N1 sarà messo in circolazione privo del foglietto illustrativo che per legge dovrebbe contenente posologia, modalità d'uso ed effetti indesiderati di ogni farmaco.

Nella composizione del vaccino viene anche prevista l'utilizzazione dell'adiuvante MS 59“.

L’MS 59 è il derivato oleoso di un prodotto ideato per la guerra del golfo con capacità altamente distruttive per il corpo umano. Alcuni esperti della sanità affermano che questo principio debba rientrare nella categoria delle armi biologiche o farmacologiche.
E' sintomatico che la legislazione impone che l'utilizzo del MS 59 debba essere molto limitato negli esperimenti con gli animali e non prevede assolutamente il suo utilizzo sugli uomini.

Gli immunologi sostengono la tesi secondo la quale una dose anche microscopica di poche molecole di adiuvante iniettato nel corpo umano causa notevoli disturbi al sistema immunitario. Questi coadiuvanti sono in grado di alterare il sistema immunitario favorendo l'insorgenza di malattie autoimmuni in cui la reazione immunitaria viene diretta contro il proprio organismo.


target="_blank"

2 commenti:

stella ha detto...

Non ho parole...per commentare!

Anonimo ha detto...

Meno male che c'è gente come voi..anch'io nel mio piccolo cerco di essere informato e informare su questi argomenti, e mi baso molto su di voi e sulle vostre fonti.
Grazie ancora, un abbraccio
Carlo

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti