venerdì 5 febbraio 2010

Il bavaglio alla rete è un'esigenza internazionale?

La questione del controllo della rete da parte delle istituzioni italiane potrebbe non essere nata da istanze interne al nostro Paese, bensì da precise esigenze del global system che è sempre più teso al controllo mondiale dei cittadini e delle risorse della Terra. Perciò i reiterati tentativi di imbavagliamento di internet, proposti da vari esponenti politici italiani nel corso di questi ultimi anni, potrebbero essere inquadrati in un disegno prestabilito, più grande, di carattere internazionale.
Spulciando in rete, abbiamo trovato un videogiornale in lingua francese che, oltre a parlare dell'attività delle onde HAARP durante i giorni del terremoto ad Haiti (utilizzando anche una nostra immagine), riporta chiaramente le parole del direttore della strategia di Microsoft: 'ci vorrebbe una sorta di Organizzazione Mondiale della Sanità per internet'.
Nel video si fa cenno anche a un possibile codice identificativo e di un nickname da fornire ad ogni internauta; tutti i dati relativi all'internauta potrebbere poi confluire in un unico database (schedario), il cui contenuto potrebbe essere messo a libera disposizione dei servizi di sicurezza.
Se tutto questo fosse vero, non soltanto saremmo legittimati a credere ai cattivi scopi del Nuovo Ordine Mondiale, ma saremmo sempre più certi (come lo siamo adesso) che una vera libertà di espressione e di informazione non sia mai esistita. Del resto, di che stupirsi? Già oggi tutte le facce che ci governano non sono altro che fantocci, animati esclusivamente dalla menzogna. Ciò che ancora ci stupisce, invece, è l'inerzia delle popolazioni di fronte alle ingiustizie sociali.

target="_blank"

5 commenti:

puntozero ha detto...

che è tutto controllato si sapeva già, in Germania si discute p.e. se è legittimo installare una camera di sorveglianza nella stanza da letto, e se non sia di per sé fuori legge ... e poi, per noi che vogliamo informare, è un bene poter andare oltre il confine nazionale per prendere immagini e dati che non si trovano qui.

Ad esempio abbiamo preso la vostra immagine di Haarp per perfezionare il nostro articolo che riportava soltanto il video del magnetometro. Meno male che avete un bravo webmaster.

Vespasiano ha detto...

La gente tace(fino a questo punto)intanto i globalisti del caxxo,sfruttatori e dittatori ci impongono il loro "contratto"
http://www.youtube.com/watch?v=J4p0edCMhdA
Buona visione.

yellow ha detto...

c'è una via di fuga a tutto questo , a parte la rivoluzione o scappare su un isola deserta?
l'equilibrio psicofisico personale è una bella cosa, la consapevolezza di sè etc etc ma dobbiamo vivere insieme per costruire un futuro stabile e dignitoso da lasciare a quelli che verranno, che società è mai questa, dove si perde ogni giorno quel briciolo di umanità e dignità e onestà che fanno l'uomo bello che sta un gradino sopra gli altri animali .!!!!

yellow ha detto...

c'è una via di fuga a tutto questo , a parte la rivoluzione o scappare su un isola deserta?
l'equilibrio psicofisico personale è una bella cosa, la consapevolezza di sè etc etc ma dobbiamo vivere insieme per costruire un futuro stabile e dignitoso da lasciare a quelli che verranno, che società è mai questa, dove si perde ogni giorno quel briciolo di umanità e dignità e onestà che fanno l'uomo bello che sta un gradino sopra gli altri animali .!!!!

Pensa con la tua Testa ha detto...

Il web rispecchia il mondo e come tale va affrontato con cautela in ogni circostanza. Si possono sempre trovare delle scappatoie per andare oltre le regole solo se le si conoscono molto bene.
Ciao

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti