giovedì 3 giugno 2010

Ddl 1425: zitti tutti, crimini in corso!

E' la legge bavaglio, quella che non permetterà di far conoscere i crimini commessi dai mafiosi che siedono al governo, quella che non permetterà di far sapere chi sia stato il mandante delle stragi di Capaci e di via D'Amelio, quella che impedirà di farci esercitare il nostro sacrosanto diritto di parlare e di sapere. E' la legge della mafia. E' la legge dei criminali. Di un criminale, in particolare. Un'altra legge ad personam, contro tutte le persone, contro ogni libertà.
Tu che hai votato questi delinquenti, che sei caduto nella trappola della propaganda continua, che ti sei illuso, che ti sei riconosciuto in un miraggio, che hai creduto nella favola e che ancora credi di essere nel giusto, se non ti accorgi di come la 'libertà' propagandata sia in realtà prigione, allora sappi che il vero schiavo è colui che difende il suo padrone e che è felice di essere schiavo. Noi scegliamo di essere davvero liberi, di una libertà non venduta in tv, perchè la libertà non ha bisogno di telecomandi, di leggi e di partiti, la libertà ci vive dentro. Lotteremo per non farcela portare via. Questa legge bavaglio ha come unico scopo quello di nascondere la verità, quella che questo governo teme come la peste. Chi vuol nascondere ha molto da farsi perdonare. Ma noi non perdoneremo.

(nella foto: Satie, Joyce e Duchamp)



target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti