lunedì 14 marzo 2011

Lo spot nucleare modificato è peggio del primo!

Niente da fare, le capre hanno la Testa dura! Nella vita c'è chi non vuole mai dimettersi, chi non ammette mai l'evidenza e chi, come in questo caso, modifica uno spot pubblicitario (già bocciato dal Giurì), peggiorando le cose. Queste capre sono tutte al governo o ruotano nella sua orbita.
Ricorderete lo spot ingannevole sul nucleare, quello degli scacchi. Sapete anche che l'analisi semiologica ne aveva evidenziato le subdole strategie comunicative. A seguito di quell'analisi e delle successive proteste da parte dei lettori, il Giurì aveva bocciato lo spot, ma Chicco Testa (Forum nucleare italiano) ha trovato la chiave per fregare tutti. Di fatto, la modifica apportata allo spot ha peggiorato le cose, 'la classica toppa peggiore del buco' e Chicco Testa lo ammette persino! Dice Testa:
“E’ una tempesta in un bicchier d’acqua. Tra poche ore sarà pronto il nuovo spot identico al primo salvo per un particolare. Il primo terminava, dopo aver esaminato le ragioni dei pro e dei contro in un modo che non è stato messo in discussione dal Giurì, con la domanda “E tu sei favorevole o contrario?” Nel nuovo spot, accogliendo le osservazioni del Giurì che ha sostanzialmente contestato l’assenza dell’indicazione del committente, si dice “Noi siamo favorevoli. E tu?” Per me così il messaggio è anche più forte”.
Quindi Testa si aggrappa soltanto ad un elemento, all'assenza del committente, ed evita la modifica degli altri elementi chiaramente indicati da noi e dal Giurì (tono di voce, colore degli scacchi). E' chiaro che in questo modo 'il messaggio è anche più forte', dal momento che la posizione pro nucleare (che rimane assolutamente integra nel costrutto dello spot) è rafforzata dalla firma del Forum nucleare. Vediamo un po' meglio.
Il nuovo spot del Forum nucleare italiano diventa adesso sì veicolo di un prodotto riconoscibile e connotato, ma rimane carico di una forza pregressa alla quale i cittadini si erano già inconsapevolmente piegati. L'azione pubblicitaria ha così avuto due fasi:
1) Fase di persuasione ingannevole verso una tesi precisa.
2) Fase di disvelamento del committente.
In quest'ultima fase, il cittadino, che era stato preindirizzato verso una scelta, non può far altro che riconfermare tale indirizzo, tale scelta. Di più, attraverso una emotività già inconsciamente 'dirottata', il cittadino è adesso più propenso a visitare il sito del Forum nucleare.
E ora chi sarà a controbilanciare la partita? Di certo non il Forum nucleare, quella firma ormai dice che quello è uno spot pro atomo, 'non ci sono più' velature e inganni, sarebbe stupido sperare che il Forum costruisca uno spot antinucleare. Alla tesi antinucleare chi ci pensa? Chi manderà in onda su tutte le reti tv uno spot di contropartita? Berlusconi? L'unico medium per noi rimane la rete. Non è certo la tv, ma...
Saremmo tentati di non farvi vedere il nuovo spot, per non fare ulteriore pubblicità ai signori della morte, ma per dovere di cronaca lo inseriamo, anche perché voi avete già preso coscienza del tipo di persone che si celano dietro al progetto nucleare, e dietro questo orrendo spot.



target="_blank"

target="_blank"

target="_blank"

4 commenti:

Shishitsu Nari ha detto...

A Testa, ma vaffanculo.

CIELI BLU ha detto...

Hai ragione Coscienza Critica...Ci risiamo...Bene dopo il primo spot di dicembre scorso,la Rete e i bloggers si sono subito mobilitati.Si è parlato molto e si è mostrato con vari video incontestabili,le conseguenze e i rischi del nucleare.Testimonianze varie e univoche sugli effetti delle radiazioni e sui tremendi rischi che correremo senz'altro se perseguiremo questa sciagurata via.Quello che stà succedendo in Giappone in questi giorni,dovrebbe servirci da lezione.O forse l'Italia non è zona sismica?..."Qualche terremoto" l'abbiamo avuto anche noi!E anche bello tosto.Già ma questo non scalfisce di un millimetro i fautori del nucleare,che vogliono perseguire i loro scopi ad ogni costo e a ogni prezzo (che ricordate...cadrà sempre su di noi,poveri sudditi...).Allora faccio una bella proposta...civile e sensata.Facciamo una proposta di legge popolare:intorno alle varie Centrali Nucleari che saranno costruite o ristrutturate in Italia,indipendentemente dalla nostra volontà,facciamo costruire per legge un bel Centro Residenziale.Proprio intorno alle Centrali.E obblighiamo (sempre per legge) la residenza forzata,famiglie comprese,ai politici e ai costruttori delle medesime.Visto che non c'è nessun rischio per la popolazione e per l'ambiente circostante,sarebbe cosa buona e giusta,che lor signori dassero il buon esempio circa la tranquillità che vorrebbero propinarci con spot e discorsi vari.Quale occasione migliore per far vedere ai cittadini,che loro sono tranquilissimi,e che non hanno nessun timore ad abitare loro e le loro famiglie,proprio vicino alle centrali,e farci vedere che è tutto sotto controllo.Che bell'impatto mediatico avrebbe sulla gente!Meglio di uno spot come quello di cui andiamo discutendo.Cosa ne pensate?Cieli Blu.

Aries 51 ha detto...

Sarà una lotta dura.Ma lotta sarà.Ho letto bene l'inizio del post ?Hai scritto "capre".Non è che ti è sfuggito un errore di battitura?Per caso volevi utilizzare il termine Greco corretto Kopròs ?

Alfonso ha detto...

Cioè, secondo loro non è ingannevole perché alla fine dicono che "noi siamo favorevoli"?
Io direi di riprovarci. Insieme, possiamo bloccare anche questo.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti