sabato 25 dicembre 2010

L'ingannevole spot a favore del nucleare. La nostra denuncia all'Antitrust

Post selezionato dal Premio Ischia Internazionale di Giornalismo per il concorso miglior blog dell'anno 2011.

(L'Antitrust prende visione di questo articolo il 29 dicembre 2010)

Lo spot che in questi giorni sta passando in tv è assolutamente ignobile dal punto di vista del messaggio, veicolato in maniera subdola, e che spinge lo spettatore a convincersi che il nucleare sia cosa buona e sicura (intanto proliferano gli incidenti nel silenzio dei media).
Solo i meno attenti cadranno nella trappola, ma c'è da domandarsi: quanti sono i meno attenti in Italia? Crediamo tanti, perciò noi di 'Italiani Imbecilli' denunciamo le finalità e il costrutto di questo spot.
Solo apparentemente lo spot offre allo spettatore due punti di vista differenti da scegliere, in realtà questo filmato è stato creato per orientare in maniera precisa lo spettatore verso il nucleare. La tecnica è sempre quella: colpire la parte emotiva. E qui la parte emotiva dello spettatore viene raggiunta e colpita attraverso due elementi principali:
  1. il colore degli scacchi
  2. la voce fuori campo che accompagna le mosse sulla scacchiera
Il colore degli scacchi: si noterà che la parte antinucleare gioca con i pezzi neri, mentre il giocatore che sostiene il nucleare muove i pezzi bianchi. Elementare, quindi, l'associazione simbolica. Il nero che è culturalmente legato all'idea della morte, del brutto, del cattivo, sostiene l'idea antinucleare. Il bianco, legato al concetto di purezza, di trasparenza, di bontà, sostiene l'idea del nucleare. Il messaggio percepito a livello emotivo è: il nucleare è buono, l'antinucleare è cattivo.
La voce fuori campo: al fine di potenziare ulteriormente la tesi pro nucleare, lo spot utilizza il timbro della voce. L'antinuclearista ha una voce aspra, mentre il nuclearista è doppiato con una voce suadente, leggera, soave, confidenziale. Lo spettatore è portato a legarsi emotivamente alla voce confidenziale, quindi alla tesi nuclearista. Si crea artificialmente uno scambio di fiducia reciproca tra lo spettatore e il nuclearista.
Anche la sceneggiatura dello spot gioca a favore del nucleare, nella parte finale, quando la voce fuori campo dice che il nucleare 'è una grande mossa'. Subito dopo questa battuta non vengono compiute altre mosse sulla scacchiera, a indicare che l'ultima mossa del cavallo bianco (nuclearista) ha realizzato il suo scacco, ha vinto la partita (e l'italiano medio sta sempre dalla parte del vincente). Nello spot è quindi tutto già deciso a priori. Non c'è nulla da scegliere.
Chi ha ordinato o progettato lo spot, quindi, non ha voluto offrire allo spettatore un'equa possibilità di scelta tra due teorie, bensì orientare il consumatore (non dichiarandolo) verso l'opzione nucleare in maniera precisa e subdola. Perciò noi denunciamo questa pubblicità ingannevole all'Antitrust e soprattutto allo IAP, in base all'articolo 14 della direttiva n. 2005/29/CE sulle pratiche commerciali sleali tra imprese e consumatori nel mercato interno. L'articolo 14 fa specifico riferimento alla direttiva 2006/114/CE (pubblicità ingannevole).
Al di là di tutti questi chiarimenti, vogliamo anche aggiungere che questa campagna pro nucleare, oggi, è totalmente fuorilegge, giacché si inducono gli italiani a scegliere qualcosa che essi avevano già scelto e deciso con il referendum del 1987. Ma se davvero vogliamo ignorare anche i referenda, allora potrebbe anche esserci l'occasione per ignorare il referendum tra repubblica e monarchia (tanto le due forme, per come si è attuata la repubblica, si equivalgono). E' tutto uno schifo! Fate circolare questo post il più possibile, affinché le persone non cadano in queste trappole statali. Se il nucleare sarà introdotto, oltre a tutti i danni ambientali e alla salute, gli italiani saranno costretti a pagare 6 milioni di euro -come prima tranche- che verranno addebitati attraverso la bolletta dell'energia elettrica.
Partecipano al forum nucleare: Chicco Testa (presidente del Forum), Giancarlo Aragona (presidente della Sogin), Westinghouse, Enel, Ansaldo Nucleare, Areva e Edf, che certamente hanno tutto l'interesse di propagandare l'atomo (e null'altro). A proposito, è ufficiale: nel Forum Nucleare Italiano vengono sistematicamente censurati i commenti dei lettori che parlano dei rischi legati al nucleare; si pubblicano soltanto i commenti pro-nuke e si denigrano i lettori anti atomo. Vigliacchi.
Se volete anche voi denunciare lo spot, seguite QUESTE INDICAZIONI. Noi abbiamo denunciato lo spot anche all'Antitrust, al numero verde 800.166.661 (Qui il breve testo della nostra chiamata)
Se volete lasciare due parole nel blog collegato al Forum Nucleare CLICCARE QUI

PS. Esiste un altro elemento, in aggiunta ai due illustrati, che muove emotivamente lo spettatore verso il nucleare, ma pensiamo che già quei due possano bastare, senza scomodare ulteriormente il grande semiologo Rudolf Arhneim.

Ci dispiace per il governo, ma sono ancora in vita persone che hanno potuto studiare in una scuola pubblica decente, dove Arnheim, Marcolli, Moro, Benjamin, Calabrese, Hjelmslev, ecc. erano considerati maestri della comunicazione, della semiologia e della linguistica. Dopo la 'riforma' Gelmini, gli spot di questo tipo non troveranno alcuna voce critica nell'opinione pubblica, ma ci vorrà ancora qualche anno, lasciateci morire con calma, almeno questo.



Suggeriamo di fare qualcosa di divertente: prendete lo spot e ridoppiatelo. Fate dire al nero che il nucleare è pericoloso. E mi raccomando al timbro della voce ;-) Quando avete finito il vostro montaggio, mettetelo su youtube e datecene notizia. Siate creativi.

Ecco il risultato del nostro suggerimento dato qui su. Bravo chi lo ha realizzato.



Chicco Testa, ex presidente di Legambiente, oggi presidente del Forum Nucleare Italiano, vuole spaccare la faccia a Tozzi poiché quest'ultimo ha chiaramente detto che Testa vuole arricchirsi con le centrali atomiche e che 'gli unici che guadagnano col nucleare sono i grandi gruppi industriali'



CONSIGLIO PREZIOSO: non copiate pari pari gli articoli e non utilizzate gli stessi titoli. Semmai, nei vostri siti, presentate l'argomento con parole vostre e linkate questa pagina, come ha fatto correttamente il giornalista Davide Sfragano (qui) e il blog La Rosa Nera. Onore a loro.

Questo post è stato linkato anche da SkyTG24
(qui)

AGGIORNAMENTO: DOPO LA NOSTRA DENUNCIA IL GIURI' BOCCIA LO SPOT. ECCO LE MOTIVAZIONI (CLICCA QUI)

target="_blank"

target="_blank"

158 commenti:

CIELI BLU ha detto...

Hai perfettamente ragione!La tua analisi è perfetta.Non avevo fatto caso,come penso la maggior parte delle persone,a questi dettagli fuorvianti del messaggio in questione.Cosa possiamo fare per "tentare" di riequilibrare la cosa?Loro hanno la televisione,noi abbiamo Internet che è un'arma altrettanto potente,visto il dato ultimo che ci dice,che sono sempre di più gli Italiani che posseggono un computer e che hanno la possibilità di viaggiare in Rete.Io direi che tutti i Bloggers e tutti quelli che fanno contro-informazione su Internet,facessero "vedere" i risultati del nucleare in questi anni.Ci sono molti video terribili su questo argomento.E' bene che la gente sappia e "veda" con i suoi occhi queste testimonianze scomode per i fautori e sostenitori del nucleare.La gente ha bisogno di essere scioccata,visto l'apatia ingenerata dai Media Ufficiali di cui è vittima.Io lo farò prossimamente nel mio Blog,spero che lo facciano anche altri.Colgo l'occasione per farti gli auguri di Buon Natale a te e a tutti quelli che ti seguono nel Blog.Namastè!Cieli Blu.

Riverinflood ha detto...

Mi ero ripromesso di scrivere qualcosa anch'io su questa disgustosa pubblicità subliminale (ma fin troppo trasparente, per i più attenti, appunto). L'hai fatto tu e mi sta bene!

È uno sconcio come lo sono diverse altre réclame televisive.

Ma lascino stare il nucleare a dormire e gli scacchi alla gente che li sa giocare veramente.
Buone cose!

coscienza critica ha detto...

@ cieli blu
divulghiamo, parliamone, illustriamo con i mezzi che abbiamo.
Serene festività anche a te

@ River
Ciò non toglie che anche tu non possa parlarne. Anzi...
Ciao

Anonimo ha detto...

e quando parla delle scorie dove dice come frase conclusiva che quando sono stoccate sono sicure ??

ma...casualmente si tralascia la parte in cui viene indicato DOVE verrano stoccate per essere sicure visti i casi di francia e germania sullo stesso scottante argomento..e visto che non mi sembra che in italia per ora ci sia una soluzione "sicura"

buon natale :)

Sergio ha detto...

Sono molto curioso di sapere l'altro elemento.. svelatelo!

coscienza critica ha detto...

Sergio, l'altro elemento lo aggiungeremo a tempo debito, se è il caso, ma ti ci faccio arrivare da solo. Rispondi a questa domanda: tu come scrivi? Da sinistra a destra o da destra verso sinistra?

coscienza critica ha detto...

Graziano dice:
Perfetta analisi, anche a me era sorta la certezza che lo spot fosse a favore del nucleare ma era più che altro una questione d'istinto che mi portava a pensare così. La tua analisi invece è precisissima.

Graziano, scusa, ma dato che non si possono postare link nei commenti, abbiamo dovuto copiare qui le tue parole, scremate dal link che tu hai proposto. Comunque grazie.

Graziano ha detto...

Scusatemi non sapevo di questa regola, la prossima volta starò più attento. Grazie a voi...

Zret ha detto...

Analisi ineccepibile.

Tra un po' programmeranno uno spot sulle scie chimiche per convincerci che sono "cosa buona e giusta"?

Ciao

coscienza critica ha detto...

Caro Zret, tu sai molto meglio di me che quegli spot li fanno quotidianamente. Ma certamente, non mi stupirei se ne facessero uno simile a questo per disinformare totalmente sulle scie chimiche.
Stammi bene.
Ciao

Anonimo ha detto...

Appena ho visto questa sorta di maldestro tentativo di informazione ...pubblicitaria non credervo ai miei occhi e alle mie orecchie... per fortuna c'è tanta gente che la pensa come me! aA questo punto mi chiedo: chi ha commissionato questo spot? Chi lo ha realizzato? a chi spettano i controlli su quello che va in televisione? Non si tratta di censura, ma del rispetto delle regole essenziali della comunicazione... A quando lo spot contro il divorzio, l'aborto, e come ha detto già qualcuno; quello contro il sistema repubblicano?

nala.scarlet ha detto...

C'è anche da osservare che il nero espone un problema e il bianco risponde dicendo che il problema non c'è. Questo per ben tre volte, e dopo la risposta del bianco, il nero non torna sull'argomento.

Sergio Mazzanti ha detto...

Un altro particolare che credo non sia casuale: il neo sulla guancia dell'antinuclearista. Sembra una cavolata ma è l'unica piccola differenza tra i due, che "sporca" il viso dell'antinuclearista.

coscienza critica ha detto...

Qui ci siamo concentrati solo sui due principali elementi. Ci fa enormemente piacere constatare la vostra attenzione anche sugli altri. Bravissimi tutti. In pubblicità mai nulla è per caso.

Anonimo ha detto...

Si direbbe un'offensiva su larga scala. Il 23/12/2010 in allegato al corriere della sera/sette trovo un dvd-inserto pubblicitario prodotto da enel-edf dal titolo "la tecnologia nucleare". in seconda di copertina: "alessandro cecchi paone ci accompagna in un viaggio alla scoperta dell'energia nucleare: dalle miniere di uranio alle diverse tipologie di reattori e ai sistemi di gestione dei residui radioattivi. per farci conoscere da vicino una tecnologia sicura, rispettosa dell'ambiente, capace di ridurre la dipendenza energetica dall'estero e rilanciare lo sviluppo del nostro paese".
vabbé che siamo lobotomizzati, ma un po' di rispetto...
sulla gestione delle scorie dovrebbero trasmettere a reti unificate e in prima serata, la puntata di report che se ne è occupata. ma i tabù sono tabù .

coscienza critica ha detto...

Ciò che dici è corretto, Anonimo qui su. Per non parlare dell'ignobile propaganda fatta da Piero Angela qualche mese fa nel suo programma (e che continua a fare, non perde mai occasione di illustrare i presunti vantaggi del nucleare)

Claudio ha detto...

Avevo notato anche io la unilateralità dello spot, che solo alla fine rivela di essere una scelta (ovviamente pilotata)..... e sono contento che molte altre persone lo abbiano notato... purtroppo penso che l'italiano medio, o meglio quello che segue la Tv e quindi questi "veicoli", sia stato "contaminato" da questa ignobile porcheria... la frittata è fatta ed ora occorre una controinformazione adeguata!!!

coscienza critica ha detto...

Sì, Claudio, occorre una controinformazione. Siamo in guerra. Intanto il post sta facendo il giro della rete (migliaia di condivisioni). Poi vorrei suggerire una cosa semplice e divertente: prendete lo spot e doppiatelo voi, cambiate le due tesi, fate dire al nero che il nucleare è pericoloso. Inventate, create ;-)

Dario ha detto...

Il nucleare deve sparire dalla faccia della mia Terra (Pianeta)!
Sono pronto a dare la vita per evitare che, almeno in Italia, ricompaia.
Pertanto Io il nucleare in Italia non lo vedrò mai.
O perchè tutti assieme saremo riusciti a fermare questi Idioti....
Oppure perchè sarò morto combattendo per evitare che ritorni.

Ciao
Dario.

Shishitsu Nari ha detto...

MA ALLORA NON ERO IO!!!

Anche io me ne sono accorta subito! Esattamente tutto ciò che hai detto. È stato tutto ciò che ho pensato la prima volta che l'ho visto. Uno spot disgustoso, nonché un pessimo lavoro degli storyboardisti/sceneggiatori.

Altra cosa che ti faccio notare: il giocatore nero utilizza frasi brevi, concise e disfattiste. Il giocatore bianco, spiega in modo esauriente le sue idee. Questo dovrebbe ispirare capacità di discussione da parte dei pro-nuclearisti e un istinto di repulsione verso la discussione da parte degli anti-nuclearisti.

Nel senso: "Noi ne discutiamo pacificamente(ma poi facciamo gli affari nostri), loro sono contro il confronto."

Inoltre, guarda la ripresa alla fine dello spot, dove si vedono tutti i tavoli da gioco. Guarda quante pedine stanno mangiando i giocatori neri e quanti i bianchi. Di tutti i tavoli, specialmente quelli in primo piano.


Questo spot è così sgamato da fare schifo.
Ma credono che siamo deficienti?!

Shishitsu Nari ha detto...

E poi, guarda caso, non si può commentare da nessuna parte. Il forum non lo carica. Il video è incommentabile. Il profilo idem.

Un finto tentativo di discussione? Meno male che gli anti-nuclearisti sono quelli che non amano il confronto. L'ennesimo velato insulto da addentare e mandare giù senza poter dire che fa schifo.

giovannicarullo ha detto...

E non so se sia casuale, ma ci credo poco, alla fine dello spot, tutti quelli seduti dal lato del nuclearista sono messi a fuoco, mentre gli altri sono opachi e sfuocati

Anonimo ha detto...

il sito è registrato da Paolo Guadagni, ceo di digital-pr, azienda che usa la rete per sondaggi e studi.

Silvio ha detto...

Io aggiungerei anche che il bianco muove per primo...

Anonimo ha detto...

due giorni fa ero a casa di mio cugino quando ho visto questo spot subdolo, ieri avevo la necessità di usare youtube e mi sono imbattuto nel banner: forumnucleare.it

mi è semprre piaciuto sapere come nascono certe cose ed ho iniziato ad usare il mio portatile con GNU/linux gNewSense e a fare un bel pò di ricerche, che purtroppo ad un certo punto muoiono, però ne ho scoperte abbastanza.

Anonimo ha detto...

Davvero un'ottima analisi, complimenti! Credo che qualsiasi persona con un minimo di intelletto sia in grado di capire da sé cosa "nasconda" questo spot ma la bravura del tuo intervento è stata quella di riassumere tutto in modo schematico e immediato.
Aggiungo anche un'altra cosa che ho notato: coloro che sono a favore hanno la luce in faccia, mentre i contro danno le spalle alla vetrata e quindi alla luce.

Fabio ha detto...

Aggiungo una cosa al vostro articolo: su ogni argomentazione, l'antinucleare è sempre quello che cambia discorso dopo che l'altro gli ha smontato le varie tesi.
Anche questo aspetto credo sia interessante...

Anonimo ha detto...

È assurdo!!! Davvero è una cosa da non crederci!!! Non hanno messo NULLA (ASSOLUTAMENTE NULLA) a favore degli antinuclearisti...come se tutte le alternative (v.energie rinnovabili che l'Italia avrebbe in quantità praticamente infinite...visto il vento che tira in questo periodo...e quando non tira c'è un casino di sole...per dirla papale papale) non valessero nulla!! Come se NON ESISTESSERO!!! Una possibile risposta "normale" alle domande del nuclearista poteva essere..."Magari al posto del nucleare potremmo usare i panneli solari! Costano poco..e produrranno sempre, senza scorie"...ma ovviamente non c'è...
Non smetterò mai di meravigliarmi di quanti voti riescano a "rubare" quelli là...fanno rincretinire la gente...e rimangono al potere vita natural durante...

Buone Feste a tutti!

Nicola AIMOLA ha detto...

Ci sono altri due elementi fuorvianti,il primo è già stato detto ed è la (in)sicurezza dello stoccaggio delle scorie.Se sono così sicure tenetevele nelle vostre camere da letto,il secondo è che al pari dei combustibili fossili anche l'uranio comincia a scarseggiare.....E poi ancora,dove sta scritto che le energie alternative non saranno sufficienti?A cosa servirà tutta questa energia?Dobbiamo per forza produrne per poterla sprecare?

eligiorous ha detto...

Cercare di convincere con tecniche di comunicazione piuttosto che su dati scientifici e certi indica che i promotori dello spot hanno poca considerazione dell'intelligenza della maggior parte delle persone . Trattano gli adulti come fossero bambini cui si possono raccontare favolette false mascherate di buoni propositi. Non vorrei che avessero ragione

loretta ha detto...

Non avevo ancora visto lo spot ma ho fatto le stesse considerazioni leggendo la campagna su Venerdì di Repubblica.Pagina sinistra nera se sei contro,bianca a destra se sei a favore!
Certo che scriverò all'Antitrust!
Chi ha fatto questa campagna e Saatchi&Saatchi,chiaramente l'abbiamo pagata noi contribuenti e penso anche molto.Questa cosa mi rende ancora più nervosa!

coscienza critica ha detto...

@ Loretta
Puoi descrivere meglio quella pubblicità su 'Venerdì' di Repubblica? Ci interessa, grazie.

coscienza critica ha detto...

AVVISO
Non possiamo inserire i commenti contenenti link (è scritto anche nel modulo dei commenti)

Anonimo ha detto...

come detto nello spot accediamo al sito forumnuclearepuntoit e portiamo lì la discussione. magari si riuscirà ad allargarla e, perché no, a vincerla. (la visione del sito è sconsigliata a chi non ha spirito umoristico).

Domenico Troncato ha detto...

La prima volta che ho visto lo spot mi è montata dentro una tale rabbia che avrei staccato la testa a schiaffi a chi l'ha commissionato. Alcune persone che erano con me si dichiararono immediatamente a favore della scelta nucleare e alla mia domanda sul perchè della loro posizione nessuno di loro seppe rispondere in modo esauriente. La cosa più assurda è che non si tiene conto minimamente del risultato del referendum. In questo modo lo spot, oltre ad insinuare nelle menti dei telespettatori un'idea distorta e manipolata, bypassa del tutto il fatto che gli Italiani in merito abbiano già espresso la loro volontà a tempo debito.. quindi il secondo messaggio subliminale è che loro (chi attualmente governa) se ne fregano di quello che noi pensiamo, tanto hanno già deciso!!

Vespasiano ha detto...

Il problema più grosso è la superficialità e la conseguente ignoranza della gente,molti non ragionano con la loro testa ma con gli slogan che sentono in tv,tv dedita da molto tempo a creare una massa acritica di zombie inebetiti pronti a farsi riempire il cervello di stronzate e falsità comode al potere,quello che ci racconta Domenico Troncato ne è la dimostrazione.

Domenico Troncato ha detto...

Ops... quasi dimenticavo, in base a quanto affermato nello spot le scorie prodotte sarebbero una vera bazzecola, praticamente il corrispettivo di una pedina a persona.. Ho voluto fare questo piccolo calcolo ed ho pesato una delle mie pedine in MARMO (gli strxxxx devi combatterli ad armi pari!), la bilancia mi dice che pesa 50 grammi. Da un rapido e semplice calcolo (50 gr. X 60 milioni di italiani) se ne evince che ogni anno avremmo una quantità di scorie pari a 3000 TONNELLATE. Sì, avete capito bene 3000 TONNELLATE l'anno! Mi chiedo a questo punto quanti si siano presi la briga di fare questo semplice ma fondamentale calcolo dopo aver visto lo spot.. BUON NUCLEARE A TUTTI...

lalla ha detto...

segnalo fra l'altro che anche Margherita Hack ha parlato da Fazio a favore del nucleare, facendomi tra l'altro cadere un mito, dicendo che le scorie si potevano mettere nelle miniere esaurite(??????) e non dovevamo avere paura di ciò.
scusate vomito!!!!

coscienza critica ha detto...

Lalla, per quanto ci riguarda, anche la Hack è una pedina del sistema, altrimenti non le avrebbero dato spazi in tv. Qualche voce dissenziente come la Hack, ogni tanto, fa bene anche al sistema politico. Salvo poi dichiarazioni come quelle che tu dici di aver sentito. Occhi aperti e soprattutto... coscienza critica.

Anonimo ha detto...

A mio modesto parere è rilevante il fatto che il dibattito sul nucleare sia stato rappresentato da una partita a scacchi, ossia scontro tra due fazioni opposte.
Lo scopo è quello di coinvolgere la parte ignorante del paese, un'enorme quota di popolazione che non è attratta da questa problematica e che in genere non è partecipativa sui problemi ambientali.
Questa parte ignorante del paese può essere attivata e coinvolta nel dibattito solo scatenando una guerra tra le parti, quindi creando le fazioni e dicendo qual'è quella buona e quale quella cattiva. Niente discussioni sul merito del problema, solo la fazione alla quale appartenere e per la quale parteggiare, e dei nemici contro i quali scagliarsi.
Questa è la dimensione della politica nell'era berlusconiana, su quel campo il presidente del consiglio sa vincere, e quel campo ha saputo da anni preparare a suon di televisione rincoglionente e giornali faziosi.
Probabilmente il dibattito tra chi vuole il nucleare e chi è contrario sarà ricondotto a battaglia contro i fantomatici "comunisti" e la massa lobotomizzata muoverà compatta.
Questo scenario è davvero triste.

coscienza critica ha detto...

Esatto, Anonimo qui su, la riduzione dei problemi a partita (a sport, a fazioni, a squadre) è solo quello che i beoti italiaci sanno concepire. Non si sa più ragionare sulle cose, anche se qui c'è poco da ragionare: avevamo votato un referendum. Ma al governo, fare appello alla volontà popolare serve solo quando gli conviene.

cybergerac ha detto...

postiamo l'articolo nel Forum Nucleare!!

per il resto, condivido subito!
ottimo ragazzi!

massimiliano ha detto...

che lo spot sia pro nucleare è moito, troppo, evidente...sono sicuro che riuscirà a convincere la moltitudine di indecisi.
Ma la cosa pazzesca è che all'interno del sito non si può votare a favore o contro ma solo lasciare un commento...ovviamente l'ho fatto: NO AL NUCLEARE!

Anonimo ha detto...

Ma .... !!! non si sa più cosa inventarsi per andare contro una o l'altra corrente, scometto che se il nucleare avesse mosso con gli scacchi neri si sarebbe trovata un'altra scusa. Purtropèpo chi non vuole usare la testa trova solo scuse meschine. Ecco perchè l'Italia va a rtemengo, e questo grazie a quelli che la pensano come voi !!!

coscienza critica ha detto...

Anonimo, il tuo commento denota una grave ignoranza in materia (ma forse non solo in quella). Probabilmente non hai mai sentito parlare di costruzione dei messaggi visivi, di semiologia, di regole della composizione, ecc. Se per te queste sono 'scuse'... Fossi in te davvero mi scuserei, ma non con noi, bensì con te stesso,per la tua cecità che non ti permette di vedere quanto sei manipolato dal tuo padrone e dalla disinformazione televisiva.

Anonimo ha detto...

Qualcuno può mettere online una versione già compilata del modulo di segnalazione? La compilazione non è una cosa alla portata di tutti, se ci fosse una versione precompilata la si potrebbe diffondere e far partire un invio di massa.

Roberto

ps. scusate, non ho firmato il messaggio anonimo di prima sulle fazioni

Shishitsu Nari ha detto...

Lol, è per quelli come te, Anonimo che esiste lo studio della psicologia pubblicitaria.
"Massì, tutte scuse." Intanto hai rivalutato positivamente il nucleare.

Tutte scuse.

coscienza critica ha detto...

Roberto, sotto l'indirizzo dell'AGCM abbiamo appena messo il link alla guida per una veloce compilazione. Spero che sia chiara.

Anonimo ha detto...

Non guardo la tv e ho trovato la pubblicità in questione stampata sui maggiori giornali e riviste, e lavorando nel settore della grafica e della comunicazione le critiche riferite allo spot sono applicabili anche al messaggio che fouriesce dalla carta stampata...io ho un filtro e riesco a leggere tra le righe, ma per chi non è preparato si parla di "manipolazione" e gridare allo scandalo è nulla! Dobbiamo tutti iniziare a fare autocritica e dal web dichiarare le nostre posizioni, se non basta iniziamo seriamente a scendere in piazza senza tanti compromessi!

Anonimo ha detto...

ce n'eravamo accorti.. il commento è stato.. ma guarda sti impuniti, prima tolgono sli spot all'unità per aver parlato male del nucleare e adesso questo.. cani.

Anonimo ha detto...

L'impatto subliminale è inquietante.
Nella versione cartacea ad esempio, si tenta l'accesso alla parte inconscia facendo uso del colore nero (negativo), con scritta bianca poco leggibile per l'opinione contraria al nucleare, colloncandola nella parte sinistra del foglio, quella relativa alla linea temporale del passato, del negativo... La parola "credo", fa leva su una valutazione irrazionale e quindi inconscia.
Se uno va a scavare, ne vengono fuori parecchie di queste particolarità.

Evergreen ha detto...

Un'analisi impeccabile, condivisibile al mille per cento. Teniamo duro.

Nicky ha detto...

Ho visto questo spot un paio di volte, e da subito ne sono stata infastidita, ma non avevo fatto caso a tutti questi dettagli.
Davvero complimenti per la tua analisi!

Anonimo ha detto...

da notare anche, nel momento in cui inquadrano i volte dei 2 "gemelli", il pro è illuminato angelicamente, mentre il contro e in ombra, e con i nei in vista....

Anonimo ha detto...

Avete pienamente ragione però una precisazione (non ho letto tutti i commenti e non vorrei ripetere qualcosa già detto in precedenza)
nel secondo 29 il giocatore pro nucleare sta per muovere un pezzo della scacchiare e volevo capire se è la ripetizione dello scacco oppure se non aveva fatto scacco;
nel senso che quando ci hanno fatto capire che la partita era conclusa per il nucleare poi o si sono "fregati" nel far muovere di nuovo il bianco quindi la partita non è finita oppure è la ripetizione della mossa da un altra inquadratura.
questo è l'unico punto che sono un po perplesso ma vi do più che ragione.
Buon Natale e Felice Anno Nuovo
da Giacomo

coscienza critica ha detto...

Giuseppe ha detto:
Da chi è pagata questa popò di campagna pubblicitaria? Il dominio forumnucleare.it è registrato a nome di tal Paolo Guadagno di Milano; nel sito forumnucleare.it non appare la dicitura (obbligatoria) sulla partita iva dell'eventuale associazione cui fa capo il sito... misteri!

PS. Giuseppe, i link non si possono inserire nei commenti, perciò il tuo commento lo abbiamo trascritto noi.

Anna C. Satta ha detto...

A me risulta un indirizzo ed un numero di fax diverso, qual'è quello giusto?

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Piazza Verdi, 6/a
00198 Roma
tel. 06858211 - fax 0685821256

coscienza critica ha detto...

Anna, l'indirizzo specifico dell'Antitrust dovrebbe essere quello scritto nell'articolo. Lo abbiamo preso da qui:
http://www.information.it/utilities/02.asp

Anonimo ha detto...

Io dico: se non se ne parla, dite che non se ne parla. Se si tenta di parlarne, dite che lo si fa in maniera faziosa. Margherita Hack va bene, ma solo se dice quello che volete sentirvi dire. Inoltre la versione dello spot postata è desueta, ve ne è un'altra in cui, per esempio, il tipo che muove contro il nucleare cita le energie rinnovabili. Infine, il bianco muove sempre per primo, è una regola.

coscienza critica ha detto...

Anonimo, i fatti sono quelli che sono, lo spot non ce lo siamo inventati noi e lo studio semiologico non dà scampo. La regola del bianco che muove prima? Ma certo che esiste, è vero, ed è stata una fortunata coincidenza per chi ha progettato lo spot, da cogliere al volo!

Valentina ha detto...

L'analisi semiologica è corretta, ma bastavano le argomentazioni dell'antinuclearista per capire che in realtà lo spot è di parte: infatti non c'è il minimo riferimento al problema della radioattività delle scorie (se ne fa solo una questione di volume!!),quando è il primo tema che qualunque persona VERAMENTE anti nucleare porrebbe.
E comunque nel confronto viene fuori che chi è anti è PESSIMISTA (il nucleare è un rischio), chi è PRO è OTTIMISTA. Vi ricorda niente?

Anonimo ha detto...

D'accordo su tutto.ma mi chiedo se chiudessimo in un sacco tutto lo smog che produciamo nelle nostre vite, fra auto, caldaie ecc e poi fossimo obbligati a farli respirare ai nostri figli...........la soluzione non esiste.
L' essere umano non ha la possibilita' di vivere cosi' senza distruggere il mondo.
Citando il famoso Matrix"l' essere umano e' come un virus".
Quindi non arrovellatevi su nucleare o no.
Arrovellatevi se chi si fa a giudice dei pensieri o delle opinioni altrui, non dovesse far altro che tornare nelle caverne e riprendere a mangiar carne cruda. sarebbe meglio. oppure zitto e continua a succhiare dal cadavere(pianeta terra)
Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

OPS!! Ho provato ad entrare nel forum...e guarda un pò..NON FUNZIONA!!! che strano....

Anonimo ha detto...

In risposta all'anonimo che cita Matrix (solo per far capire a quale mi riferisco, non per rispondere sulla citazione):

Se l'uomo, virus o no che sia, può ricavare energia senza mettere in un "sacco" lo smog o le scorie...tipo sfruttando il vento o il sole...perchè deve mettere in un sacco lo smog o le scorie?

Ai posteri (se ce ne saranno) l'ardua sentenza!

Dannox ha detto...

LORO vogliono il nucleare, LORO hanno già deciso e vogliono invece farci credere che la NOSTRA voce sia importante.
Ma quando mai? Gli serve solo per avere meno gente contro possibile!

Anonimo ha detto...

perche' non possiamo avere la pretesa di far funzionare un mondo come questo solo a suon di sole e vento.....cerchiamo di essere realistici.
Questo non significa che io sa pro uranio, ma solo che o troviamo una VERA fonte alternativa, oppure dobbiamo assolutamente abbassare i "giri" della nostra tecnologia, punto.
Mi dispiace vedere persone che si contrappogono solo sul fatto "si" o "no" ad una certa cosa.Nella storia tanti hanno proposto delle invenzioni che scompaiono solo perche' non bruciano petrolio.......chissa' che fine hanno fatto.
Chissa' se domani un' altro personaggio alla Assange non cominci a far circolare sulla rete tutti questi progetti........motori ad acqua piuttosto che campi magnetici ecc.

Anonimo ha detto...

Pubblicizzare il Nucleare quando ci sono le energie rinnovabili e pulite è come pubblicizzare le auto che vanno a benzina quando ci sono quelle che vanno ad idrogeno e ad eletricità, ad acqua, ad olio di semi, a carburanti PULITI E NATURALI ! IL NUCLEARE E' UN METODO ANTICO E SUPERATO ! L'UOMO, LA NATURA E SOPRATUTTO IL MONDO NON NE HA BISOGNO !!!

Alberto ha detto...

mah... tanti problemi per uno spot... e gli italiani quando hanno già troppi problemi perdono tempo a cercarne altri dove non ci sono psicanalizzando le intenzioni di uno spot :)

coscienza critica ha detto...

@ Alberto
Si vede che non hai ancora capito l'arma micidiale della tv. Ecco perché parli così. Se non ci fosse stata la tv, a quest'ora Berlusconi sarebbe ancora a far contratti con la mafia per quattro palazzine in Brianza.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordissimo con tutto, bravi per quest'interessante articolo! L'unica parte che però considero alquanto fuorviante è quella inerente al referendum: la regola è che dopo cinque anni potrebbe essere ripresentato un referendum avente a materia lo stesso oggetto! Quindi se venisse indetto nuovo referendum sul nucleare e il risultato questa volta sarebbe contrario, purtroppo non ci sarebbe nulla da fare (se non aspettare altri cinque anni e richiedere per l'ennesima volta un'altro referendum, ipotesi però - sebbene possibile - surreale).

coscienza critica ha detto...

Anonimo, a giudicare dalla straordinaria condivisione di questo post (non ti dico come sta girando in rete, non ci crederesti mai), non credo proprio che un altro referendum possa dare un risultato diverso da quello del 1987. Anzi, direi che c'è una maggiore presa di coscienza. E comunque, di referendum e di nucleare non se ne deve neanche parlare. Avevamo già deciso. Punto.

@ Tutti: continuate a condividere questo link, mandatelo a tutti i vostri amici.

Loran_darr ha detto...

Sai quello che mi spaventa di piu di tutto questo scempio che imperversa in italia da 50 maledettissimi anni?
Se riescono a far passare anche questa legge, l'unica soluzione per vivere bene non sarà far scappare solo i cervelli... donne bambini e pure voi se tenete alla salute... e alla libertà!

coscienza critica ha detto...

Stefania ha detto:
Scusate se mi intrometto, ma ho notato che il video che è stato messo sul forum nucleare è la versione "ridotta", mi spiego: i primi giorni è stata data un'altra versione, che differisce dalla seconda e da quella qua postata per una battuta, dopo l'ipotetico cittadino a favore del nucleare dice che le energie rinnovabili non basteranno per tutti. Posto il link del video con la versione completa :)

http://www.youtube.com/watch?v=DiX1h4qI7DE&feature=related

@ Stefania: non si possono inserire link nei commenti (per nostra scelta). E' scritto anche nel modulo commenti.

Anonimo ha detto...

pardon premesso che sono disinteressato nel commentare e non appartengo a nessuna parte o partito, mi chiedo come si fa a fare una critica a una pubblicità perché è faziosa? Per definizione la pubblicità serve a sostenere una tesi, a diffondere un'idea. Giuste le analisi fatte, ma ovviamente si applicano a ogni pubblicità. Al massimo si potrà sottolineare che in uno spot non c'è completezza di informazione, ma non che sia favorevole a una delle due parti, il che è del tutto normale

Anonimo ha detto...

forse il problema finale è , chi gestisce il sito pubblicizzato nello spot.
perchè dopo un po' le pubblicità ministeriali di (pubblicità e progresso)finiscono , ma molta gente sarà condizionata dal sito pubblicizzato. il mio dubbio è , verso cosa sarà indirizzata la gente che guarderà questo sito.

Anonimo ha detto...

Io ho notato un'altra cosa... L'associazione dei volti alle rispettive pedine. Chi detiene il colore bianco (ovvero quello a favore del nucleare) risulta avere (nella sua inquadratura in primo piano) un'espressione più rassicurante e convincente dovuta anche alla scelta del posizionamento delle luci di scena. Queste infatti illuminano il viso "nucleare" e mettono in ombra quello "antinucleare". Lo stesso accade in presenza delle due ragazze che, in più,presentano un'altro particolare: la ragazza "nuclare" si presenta con i capelli dietro le orecchie, dunque con il volto più chiaro e scoperto, mentre quella "antinuclare" si presenta in ombra e più nascosta dai capelli. Possono essere particolari casuali e insignificanti, ma è la prima cosa che ho notato nello spot.
Valutate voi!
Ciao!

coscienza critica ha detto...

Anonimo, come dicevamo sopra, nulla è casuale in pubblicità. Hai colto bene. Tieni conto che per montare un set del genere ci vogliono dai 3 ai 7 giorni (luci comprese).

Anonimo ha detto...

"Italiani imbecilli"... chi??
Chi scrive o chi legge??
Chi decide se "imbecilli" siamo noi, voi o gli altri??
Io, che non ho la verità in tasca, non mi posso arrogare il diritto di tacciare da imbecille chi non la pensa come me. Potrei condividere un distinguo senza protervia :
c'è chi è in grado di elaborare un pensiero autonomo e c'è l'opinione pubblica (individui "pigri" che sposano tesi ad effetto emotivo).
L'opinione pubblica è orientabile e quindi non attendibile. Lo stesso dicasi dei risultati referendari.

coscienza critica ha detto...

Ma guarda che il titolo del blog non è un'offesa. Hai sentito parlare di valore della provocazione? Di dada? e poi, da quando Berlusconi ci ha dato degli imbecilli (e coglioni, per chi vota) per noi è un complimento ;-)

Anonimo ha detto...

Non si riesce a capire chi siano questi di forum nucleare. Uno dei numeri telefonici indicato sulla brochure di un loro recente convegno dal titolo "Il ruolo del nucleare nello scenario energetico globale" è associato Fabio Belfior, nome associato a sua volta, all'albo degli autotrasportatori (??). Il numero è 06.441640316.
Insomma cerchi di capire chi sono e trovi solo scatole vuote. Ma chi li paga???

coscienza critica ha detto...

@ Anonimo
Partecipano al forumnucleare Chicco Testa, Westinghouse, Enel, Ansaldo Nucleare, Areva, Edf. Vi sono altri soggetti, però, ho perso la pagina dove si citano.

Anonimo ha detto...

al momento non vivo in italia, ma sono tornata a casa per il natale e in quattro giorni avrò visto questo spot almeno 35 volte e devo dire che mi disgusta sempre di più. sentire frasi tipo "io sono favorevole perché tra cinquant'anni non potranno più contare solo sui combustibili fossili" mi fa venire voglia di vomitare sulle scarpe del pubblicitario. ci sono già moltissime alternative ai suddetti combustibili, i ricercatori hanno creato motori a idrogeno, a elettricità, ho sentito di una ricerca in america che ha permesso di sviluppare un motore che funziona tramite la combustione dei rifiuti umidi, ma figuriamoci se una soluzione del genere permette ai governi occidentali e alle multinazionali di guadagnare soldi quanto con la soluzione nucleare. se mai avrò un figlio voglio che viva in un mondo che abbia perlomeno un vago equilibrio con l'ecosistema. we have to fight for our rights.

Giuseppe ha detto...

Risposta al commento delle 17.31 (rispondo punto per punto):

"perchè non possiamo avere la pretesa di far funzionare un mondo come questo solo a suon di sole e vento...cerchiamo di essere realistici."

E se le usassimo tutte e due? SIA sole SIA vento? E magari anche le altre?? Io ho detto queste due, ma ce ne sono un bel pò in giro...Soprattutto se combinate con altri fattori che incidono parecchio nella questione (v. raccolta differenziata...)
Tanto per fare un'esempio...i rifiuti di Napoli gli USA li volevano COMPRARE per produrci energia...!!!! TANTO PER FARE UN ESEMPIO!!

"Questo non significa che io sia pro uranio, ma solo che o troviamo una VERA fonte alternativa, oppure dobbiamo assolutamente abbassare i giri della nostra tecnologia, punto."

Ribadisco... Non è detto che ne basti UNA, ma se pure non si trovasse "una VERA fonte alternativa" (ma come detto sopra, se ne possono combinare più di una...) il problema di "abbassare i giri" non si pone.

"Mi dispiace vedere persone che si contrappongono solo sul fatto "si" o "no" ad una certa cosa. Nella storia tanti hanno proposto delle invenzioni che scompaiono solo perchè non bruciano petrolio....chissà che fine hanno fatto. Chissà se domani un'altro personaggio alla Assange non cominci a far circolare sulla rete tutti questi progetti...motori ad acqua piuttosto che campi magnetici ecc."

Questa contrapposizione tra "si" e "no" è creata anche (e sicuramente rafforzata) dallo spot in questione, che paragona il "dibattito" (tra virgolette perchè pare non si possa dibattere molto, io almeno, non riesco ad accedere al forum) sul nucleare a una partita di scacchi...e in una partita a scacchi O si vince O si perde...non si pareggia...(non ci sono vie di mezzo....)

Con te concordo però sul fatto che molti progetti (v. auto elettriche, auto ad acqua, e un sacco di altri prodotti ad energie ECONOMICHE e rinnovabili, o comunque più convenienti del petrolio) sono scomparsi solo perchè non facevano comodo ai "potenti" (usato qui in senso lato)


p.s. Il Sole si spegnerà fra qualche milione di anni...direi che a forza di Sole andremmo avanti abbastanza :)
Magari si potrebbe iniziare con quello...

Giuseppe

Giuseppe ha detto...

Parte 1/3 (scusate per la lunghezza)

risposta al commento delle 17.31 di Anonimo (rispondo punto per punto):

"perchè non possiamo avere la pretesa di far funzionare un mondo come questo solo a suon di sole e vento..."

Magari potremmo usarli entrambi insieme...e magari anche con altre fonti rinnovabili...Io ho fatto l'esempio di queste due perchè sono quelle che prima mi sono venute in mente...Ma ce ne sono altre....Tanto per fare un esempio, i rifiuti di Napoli negli USA volevano COMPRARLI per farci energia!!! TANTO PER FARE UN ESEMPIO....

Anonimo ha detto...

il numero di fax è inesistente vincenzo c.77

coscienza critica ha detto...

Anonimo,
Abbiamo denunciato lo spot direttamente a voce al NUMERO VERDE 800.166.661

Andrea Villani ha detto...

capirai che novità,tutte le pubblicità hanno un fine,c'è chi studia appositamente per farle.Imbecilli sono quegli italiani che al primo che parla danno ragione,che si muovono a seconda del vento che tira.L'Italia VERA è stata e sta venendo ancora oggi distrutta col passare degli anni...(tanto per dire:Unione Europea,Gheddafi,ecc...)
Continuiamo a pagare per avere l'energia dagli altri paesi,ma tanto si sa,agli italiani veramente Imbecilli non va mai bene niente.Si prova a cambiare?Bene,protestiamo!
Si rimane così come si è?Bene,protestiamo!
Il vero problema italiano è che si cerca sempre di accontentar tutti...e alla fine la situazione ristagna sempre e comunque.Oggi comando io?Bene;faremo a modo mio.Domani comanderai tu e faremo alla tua maniera.Invece cozziamo sempre le nostre idee e non c'è nessun avanzamento.
E poi parlano di fuga di cervelli...logico,chi sta con lo zoppo impara a zoppicare,e qua di zoppi ce ne sono a bizzeffe(basta vedere i palinsesti televisivi per rendersi conto di quanto siamo ridicoli visti da fuori...e non solo).Sembra quasi che ci piaccia farci inculare dagli altri e farci prendere per il culo...mah.Il mio professore di deontologia ha detto che quando si fa una scelta difficile bisogna sempre mettere sul piatto della bilancia i pesi dei guadagni nel caso di una e dell'altra ipotesi.Sicuramente,non lo sappiamo NOI quali costi potrà avere il nucleare,sicuramente potrà essere un rischio,ma se la qualità dei tecnici e degli addetti alla sicurezza fosse ottimale e non vi finissero dei paraculati che vincono concorsi per "meritocrazia parentale"si dormirebbe sonni tranquilli.Gli italiani le palle ce le hanno sempre avute,chiedetelo ai vostri nonni.E ce le abbiamo ancora.

lince ha detto...

Sono veramente contento di aver constatato da che parte esista la censura e il regime di non informazione dato che non avete pubblicato le mie di ieri. Certo che e' facile dire che non meritavano accoglimento simili stupide (non)osservazioni da parte di chi si sente l'unico in grado di essere "non idiota". Siete veramente patetici e continuate a vivere nell'ignoranza ,pardon, nell'idiozia. Il vostro livore sembra essere l'unico nutrimento dei vostri piccoli cervelli.
Un augurio di miglior discernimento all'autore del blog.

coscienza critica ha detto...

Lince, sapessi quante cose ci censurano (la tv del tuo amico). Facile lamentarsi in un blog, prova a chiamare Minzolini, se hai il coraggio e se ci riesci!

skilo ha detto...

Oltre alla pubblicità in se stessa, ke può essere come dite voi ingannevole e sicuramente lo è, c'è da dire che noi italiani siamo l'unico paese dell'unione europea che prendiamo in prestito l'energia dalla Francia e da tutte le altre nazioni limitrofe. A questo punto c'è da chiedersi una cosa: se casualmente esplodesse una centrale in Svizzera o in Francia, noi saremo colpiti ugualmente, quindi sia che noi avessimo una centrale o meno, il pericolo rimane...in più le centrali nucleari aiuterebbero il nostro paese e la stessa spesa che noi paghiamo alle nazioni vicine è l'equivalente di quello che servirebbe per aprirne una!! Io nn voglio dire che sono favorevole, ma nn si può neanche fare estremismi dall'altra parte come se qualunque cosa che il governo dicesse sia merda!!

malpost ha detto...

Complimenti per l'analisi!!

Io aggiungerei che:
- il bianco fa mosse ampie e di "attacco" mentre il nero sta sulla difensiva (ha addirittura arroccato)

però secondo me questo spot non è neutrale neanche all'origine: chi lo propone è convinto della bontà del nucleare e vuole far cambiare idea alle persone che "a pancia" pensano che il nucleare sia negativo. Che è lo scopo evidente del sito a cui fa riferimento.

Candido ha detto...

Mi sembra che nessuno, qui dentro, abbia mai letto i testi dei quesiti referendari dell'87.
Poichè volete fare informazione, e non disinformazione, tale lettura sarebbe auspicabile, almeno per capire che nessuno dei quesiti riguardava direttamente l'essere favorevole o contrario al nucleare, ma la concessione di aiuti ai comuni con siti nucleari, l'intervento dello Stato in caso di inerzia dei comuni interessati e la partecipazione dell'enel alla costruzione di siti nucleari all'estero.
Se volete essere credibili nelle vostre denunce, allora non dovete giocare "sporco" manipolando a vostra volta le informazioni, perché altrimenti viene a cadere anche ciò che di giusto state affermando.

coscienza critica ha detto...

@ Candido
E saremmo noi a giocare sporco? Scusa ma ci viene solo da ridere. E anche se fosse (ma non è così, qui non si manipola niente, semmai si racconta la verità che fa male e si svelano le manipolazioni di Stato) sarebbe il MINIMO per contrastare il vero gioco sporchissimo del governo e delle tv. Intanto diciamo che nell'articolo si fa riferimento principalmente allo spot. Se dovessimo prendere in analisi tutto quello che gira intorno al nucleare non ci basterebbe la Treccani. Renditi conto. In secondo luogo, il testo del referendum del 1987 ha messo in moto tutta una serie di blocchi e di divieti. Sennò come ti spieghi che non si sia costruita nessuna centrale dal 1987? Anzi, si sono chiuse! E chiuse devono rimanere. Punto.

Mauro ha detto...

analisi interessnate..... ma la gente dimentica che non e' colpa del pubblicitario. s eti danno a pubblicizzare lo yogurt piu' scadente del mondo.... non e' che puoi dirlo ma devi farlo apparire come il piu' buono delmondo..o il committente... non ti paga mica!
un pubblicitario che sa fare il suo mestiere sa cosa usare e come usarlo e qui lo ha fatto bene.
casomai chi ha commissionato la pubblicita'.... sarebbe da castigare...
da notare che la domanda 'e posta in maniera furba "tu sei pro o contro l'energia nucleare? in modo d anon andare incontro a nessun attacco per quanto riguarda il referendum". Sei a favore o contro la pena di morte? Anche se qui e' vietata nessuno e nessuna legge mi vieta di avere una mia opinione e non vieta a nessuno di chiedermela.
proprio ben studiato.... davvero.
Mauro

coscienza critica ha detto...

Mauro, è vero che il termine 'pubblicitario' indica un'altra professionalità, ma il termine viene usato per facilità di comprensione. Chiaro che dietro i pubblicitari ci sono i committenti.

richydeep ha detto...

Il GOVERNO HA ISTITUITO UN SITO INTERNET ATTO A PROPAGANDARE LA CHANCE NUCLEARE, SOTTO MENTITE SPOGLIE...E' SEMPRE IL SOLITO TRUCCHETTO...DEFRAUDARE LE COSCENZE E CONTROLLARE LE OPINIONI DICOTOMIZZANDO LA POPOLAZIONE CON FALSE OPZIONI DI SCELTA...INTANTO LE MULTINAZIONALI FANNO AFFARI D'ORO..LA GENTE SCHIATTA DI MALI OSCURI E DEL TUTTO SCOLLEGATI DALLE MANOVRE SCELLERATE DEI PREMIER....DEI CONDOTTIERI DELLA MORTE.

Berta ha detto...

Premettendo che sono contraria al nucleare, e scusandomi del fatto che non ho letto tutti i commenti in precedenza, direi che mi sembra sbagliato dire a priori che gli italiani sono imbecilli. Mi dissocio assolutamente da questa visione esagerata. La maggior parte degli italiani ha una propria opinione a riguardo e credo anche che un forum su tale argomento sia un ottima idea. Soprattutto, non credo che le persone in genere si lascino convincere da un spot che dura solo pochissimi minuti. Ho assistito a moltissime e lunghe discussioni sull'argomento, anche con persone che apparentemente fanno finta che questi problemi non li riguardi in prima persona. Nonostante tutto credo che basterebbe informare in modo più approfondito sulla verità dei fatti perchè ancora alcune persone non siano in grado di capire effettivamente cosa andiamo incontro se adottiamo il nucleare, e cosa ne consegue se non lo adottiamo...Il problema non è così semplice come una partita a scacchi. Io l'unica cosa che mi sento di dire, e che non dobbiamo lasciarci intimidire da blog o pubblicità perchè le risposte tangibili possono darle solo gli scienziati che studiano quelle fonti di energia che possono avere un impatto minore sull'ambiente. Perchè dobbiamo tutti capire che questo stile di vita a cui noi siamo abituati costa un prezzo altissimo all'ambiente. Concludo dicendo che riguardo allo spot pubblicitario, sono daccordo sul fatto che è forviante e dovrebbe essere riveduto, ma ritengo anche che invitarci a dire la nostra anche su un forum è importante e doveva essere fatto già 20 anni fa. Saluti

ginolofoffo ha detto...

tutta st'analisi per dire che lo spot sul nucleare è ingannevole?
COMPLIMENTONI!!! CHE SCOPERTE CHE FATE!!!! CERTO CHE E' INGANNEVOLE, LO E' COME TUTTI GLI SPOT PUBBLICITARI, SPECIALMENTE QUELLI DEL GOVERNO, IN PARTICOLARE DI QUESTO GOVERNO

gianfalco ha detto...

Scoop! Ho la scacchiera di Chicco Testa!

cybergerac ha detto...

articolo illuminante!
non ho potuto fare a meno di realizzare un video con un mio amico.

http://www.youtube.com/watch?v=wRpOCBi-FnE&feature=youtube_gdata_player

Giuseppe ha detto...

Passi per tutto, ma la partita è tutt'altro che finita...anzi, il nero ha una gran difesa...simile alla bianca, ma migliore...quindi l'ultima argomentazione la scarterei...

jumpinshark ha detto...

Ho letto l'articolo e parte dei commenti. Citandolo, ho aggiunto qualche considerazione qui:
http://jumpinshark.blogspot.com/2010/12/spot-pro-nucleare.html

deasimo ha detto...

no ma non ci credo!
la pubblicità dice "la tua opinione è importante"
vai sul sito e c'è scritto "la tua opinione è importante"
ma su quel sito NON SI POSSONO LASCIARE OPINIONI!

...E' UNA PUBBLICITA' TOTALMENTE INGANNEVOLE SOTTO OGNI PUNTO DI VISTA E SE SI HA LA PAZIENZA DI ARRIVARE FINO A QUI http://www.forumnucleare.it/index.php/homepage/in-evidenza PER DIRE LA PROPRIA OPINIONE SI VIENE RIMANDATI SU UN ALTRO SITO!!!!! CHE PUNTUALMENTE E'PALESEMENTE A FAVORE DEL NUCLEARE: http://www.newclear.it/?p=2511

SENZA PAROLE.

s

Anonimo ha detto...

Inoltre è da segnalare il fatto che nello spot si dice che le scorie nucleari una volta smaltite sono sicure, quando attualmente non esiste al mondo nessun sito per lo smaltimento definitivo, e che la quantità pro capite di scorie radioattive sarebbe pari a "una pedina di dama a testa" che è un po' come dire che la quantità di piombo contenuto in una pallottola è pari a una supposta!

Anonimo ha detto...

questo è un sito molto di parte, molto più dello spot.

coscienza critica ha detto...

Anonimo, il sito sarà anche di parte (e ne siamo orgogliosi), ma la questione non è politica, è semiologica. Capisci la semiologia? Me sa dde no.

Erika ha detto...

Grazie per gli spunti di riflessione e gli sguardi differenti che mi avete offerto. Vi ho citati in questo mio post http://www.perdotempo.it/post/2010/12/27/nucleare-pubblicita-ingannevole/ che vi chiedo, se vi fa piacere, di leggere e commentare. Diffondiamo il confronto costruttivo su questo tema iportante!!!

Chiara TheMinette ha detto...

Verissimo, ho notato anche io tutte queste cose..
NO NO NO NO NO NO AL NUCLEARE, CHE SCHIFO...

Elisa ha detto...

Ma siete stati nel sito??pensavo fosse un vero e proprio forum, in cui ci si potesse confrontare per fare una controinformazione o semplicemente per dare l'opportunità a chi vuole farsi un'idea di sentire dalla gente, da ogni singolo cittadino la propria opinione per schierarsi E SCEGLIERE LIBERAMENTE da ke parte stare...
quel sito è solo una vomitevole trappola di propaganda
ci sono articoli come "Perché il nucleare fa bene all’ambiente" si afferma con certezza e titoloni che il nucleare è pulito e sicuro..e nn si c'è traccia di controinformazione ne tantomeno la possibilità di esprimere un proprio commento...
ke cosa vergognosa!!

Lorenzo ha detto...

Io vorrei lasciare un commento a favore dello spot. Io credo che la paura del nucleare sia figlia dell'ignoranza, dell'eterna cultura umanistica ed antiscientifica dell'Italia. Però cerco di rispettare chi la pensa diversamente da me, e non lo chiamo "imbecille".

Anonimo ha detto...

Che lo spot sia a favore denucleare a me sembrava chiaro ma che lo fanno addirittura passare come una energia l pulita dicendo che le scorie sono come una pedina di scacchi x persona mi sembra un pò troppo considerando che l uranio ce nè sempre meno e le scorie non c'è posto al mondo dove metterle!!!!!!Per chi dice che non ci sono energie alternative rispondo dicendovi di scrivere su un qualsiasi motore di ricerca Tesla Nikola e vi renderete conto come ci stanno avvelenando da anni per arricchire le multinazionali Ciao a tutti Lucasc

Lorenz.st ha detto...

Se osserviamo inoltre la scena a 0:20 vediamo che 4 pezzi del nero sono già stati mangiati e si vede un cavallo pronto a mangiare un'alfiere. Il nero sta perdendo. Casuale? No

luca p ha detto...

Non avete notato che la frequenza di campionamento varia di 1/millesimo quando parla il contro. Potrebbe essere un Comando remoto per plagiare le menti. Suvvia, state esagerando con la "dietrologia subliminale".
Certo, considerando anche il rimando finale alla riforma gelmini ed alla monarchia (decisamente off topic) confermate di essere proprio voi i meno imparziali. Ma tutta questa cattiva fede che leggete nello spot, non sarà, almeno in parte, dentro voi stessi?

coscienza critica ha detto...

Luca, il tuo commento denota solo una straordinaria ignoranza in materia. Qui non si fanno ipotesi, questa è semiologia. So che per te la semiologia è qualcosa che si mangia, ma almeno, se non conosci gli autori citati, evita di commentare. Vai a studiare, è meglio.

auana ha detto...

Grazie per il lavoro che fate soprattutto nell'interesse delle persone più manipolabili che purtroppo sono la maggioranza se non fosse così vivremmo in un altro paese con un altro governo.

coscienza critica ha detto...

auana, grazie a te. Diciamo meglio, con visione libertaria, che se gli individui fossero davvero più attenti e consapevoli, vivremmo in un territorio governato direttamente dalla gente e non dalle gerarchie di affaristi. Anarchia unica via.
Ciao

Anonimo ha detto...

E' vero. e' uno spot studiato con malizia, e sleale.
Mi domando sempre come possano convivere con una coscienza sporca, certe persone.
Da noi, nelle nazioni occidentali, mettiamo al potere le persone cattive, anziche' quelle buone e sagge !!
E poi, alla televisione parlano di cose importanti si, ma delle cose importantissime proprio non si parla.

Dayana De Rosa ha detto...

Anche io non me ne ero accorta. Voglio mettere questo spot sul mio blog e citare il tuo post nel mio sito.

Dario Cavedon ha detto...

Ciao, ho fatto un post su questo argomento - senza conoscere questo blog e questo post.

Una cosa che faccio rilevare sul mio post è che chi ha finanziato lo spot è il "Forum Nucleare Italiano" FONDATO DA ENEL E EDF, che sono le aziende a cui è affidato il compito di costruire e gestire le prossime centrali nucleari italiane.

Anonimo ha detto...

madonna quante pippe mentali che vi fate °_° manco ci sono arrivata vedendo la pubblicità -.-'''

coscienza critica ha detto...

Se non ci sei arrivata il problema non è certo nostro.

SKALPO ha detto...

Io sono per la libertà di opinione, pensiero e azione, sono anche un giornalista free-lance che ogni giorno combatte per la verità.

Trovo comunque assurdo (e mi auguro si rispetti la mia opinione come quella di tutti, altrimenti questo blog non sarebbe del libero pensiero, bensì della libera protesta fine a se stessa) che si consideri il nucleare come una minaccia, un pericolo per la società. Ancora più assurdo poi che magari si lamenti il troppo alto prezzo dell'energia in Italia. Facile volere la botte piena e la moglie ubriaca.
Il nucleare è ormai più sicuro delle stufette elettriche di casa vostra.

Non siamo ipocriti signori, non facciamo antipolitica per il puro gusto di farla.

Sono il primo comunque a dire che la maggior parte degli italiani siano imbecilli e creduloni, ottusi e bigotti, superstiziosi e ignoranti.

Chi mi dice però che anche voi non lo siate?

Fino a prova contraria, ogni opinione è lecita!!

Buona giornata

coscienza critica ha detto...

Già, peccato però che le opinioni contro il nucleare scarseggiano nei media e in questo miserabile spot. A proposito di opinioni, avevamo già espresso un parere in merito, nel 1987, ma evidentemente l'opinione degli italiani vale solo in tempo di elezioni. Poi... carne da macello.
Informati sui rischi, sui problemi di costi e di stoccaggio, vai a vedere quante centrali ogni giorno hanno incidenti e nessuno ne parla, già solo questo occultamento merita una valanga di sospetti, quindi una presa di posizione antinucleare.

coscienza critica ha detto...

PS. per skalpo
Attaccarsi poi al titolo del blog (che ha ben altri significati), mi pare un argomento davvero miserevole, sicuramente il pretesto di chi non ha argomentazioni valide e serie.

coscienza critica ha detto...

PS2, per skalpo e per tutti.
E anche se questo blog non desse l'opportunità di esprimere le proprie opinioni, faremmo esattamente come fa la tv. E in questa guerra tra internet e tv, sarebbe persino auspicabile non concedere spazio alle voci progovernative, per quelle c'è già la tv e gli altri media. Siamo in guerra.
(Avete mai provato a lasciare un commento in un tg? Non ve l'hanno accettato? Vi siete ribellati per questo?).
Siamo in guerra.

maks ha detto...

Diciamo anche cose sensate però.
La prima è che non c'è nessun incidente legato a centrali nucleari nascosto dai media (e non si vede perché media stranieri dovebbero coprire una notizia per favorire affari italiani, visto che loro il nucleare ce l'hanno già)

Secondo, in italia, non si potrebbe produrre energia rinnovabile infinita "visto tutto il vento che c'è" semplicemente perché tutto il vento che si può sfruttare si sfrutta già al massimo di ciò che la tecnologia permette, né tantomeno sfruttare il sole che richiede l'installazione di pannelli non proprio esenti da impatto ambientale, così come le centrali idroelettriche.

lyric ha detto...

Io non ho mai pensato che lo spot offrisse allo spettatore la possibilità di scegliere. Fin dalla prima volta in cui ho visto lo spot, ho percepito tutto ciò che voi denunciate in questo post. E' evidente l'intenzione di affermare che il bianco fa scacco matto al nero, che il nucleare è appoggiato e condiviso dallo spot. Fate bene a denunciare! ciao.

Karl ha detto...

Sono uno studente di ingegneria energetica e ho da poco assistito ad una conferenza enel sul nucleare in cui hanno anticipato questo spot. Vorrei innanzitutto dire che è assolutamente vero che lo spot è fuorviante, come dimostrato dalla vostra analisi. Quelli dell'enel si sono sifatti ad uno spot simile ma fatto in danimarca (non ricordo di preciso) in cui veniva fatta una reale disamina su pregi e difetti; natuarlmente enel l'ha modificato per i suoi scopi.
In secondo luogo però vorrei ricordare che in italia il costo dell'energia è 8 volte superiore al resto d'europa, che siamo COMPLETAMENTE DIPENDENTI dai nostri fornitori di gas (Russia, Libia, etc), di petrolio e di carbone.
Terzo, oramai le centrali nucleari sono diventate molto ma molto più sicure di 30 anni fa, ed è da ricordare che in Italia si è deciso di chiudere le centrali nucleari per una mera questione di PAURA, perchè prima di Chernobyl non c'erano stati problemi di sorta(ricordo anche che Chernobyl è stato un incidente dovuto a errore umano in un reattore SPERIMENTALE).
Detto ciò è pur sempre vero che qui in Italia la paura più grande è la mafia e il nostro modo di fare le cose "alla bell'e meglio" che potrebbe far sì che centrali supersicure diventino dei colabrodo, cosa che fa dubitare anche me sul fatto che possano essere costruite in sicurezza in Italia.Il trattamento delle scorie è poi l'ultimo ostacolo che, per i due motivi sopracitati, in particolare la mafia oserei dire, impedisce la totale sicurezza in una fonte di energia che sarebbe pulita e che permetterebbe ad un paese in difficoltà come il nostro di diventare autonomo energeticamente, con un aumento del benessere del singolo e soprattutto dell'economia, visto che le nostre imprese/industrie devono usare energia che costa 8 volte di più che in un altro pese europeo.

Anonimo ha detto...

Volevo far notare una cosa forse dico una boiata ma se fermate l'immagine alla fine dall'alto vedete in rilievo solo le pedine nere che sono state mangiate fuori dalla scacchiera forse non vuol dire niente o forse molto..

giorgio ha detto...

Sono attratto dalla tua psicologia..
Mi piace...Ma quello che le menti percepiscono è puramente soggettivo.

Io sono del parere che su questa questione, l'errore è stato il referendum stesso che si è fatto...
Hanno messo nelle mani degli italiani qualcosa che ancora non potevano capire...C'era stato da poco il disastro...La paura e l'ignoranza di 23 anni fa, ha fatto fare all'Italia scelte sbagliate...
Inoltre i tempi sono più che maturi per passare al Nucleare in sicurezza, e lo erano anche 20 anni fa...

coscienza critica ha detto...

@ giorgio
Questa non è MIA psicologia, bensì studi del settore compiuti da celebri semiologi. Io ho solo studiato. La soggettività della percezione, in realtà, esiste solo a livello culturale, dal momento che a livello biologico si sono capiti i meccanismi percettivi del cervello (che è uguale per tutti) e su questi meccanismi la pubblicità fa leva (lo vedo anche dal tuo commento).
Il referendum è stato un momento di grande presa di coscienza, una decisione giusta e che non era derivata soltanto da Chernobyl (chi dice ancora questo, o non era nato, o ripete a pappagallo ciò che vuol far credere il regime), il nucleare è sempre stato un rischio e sempre lo sarà, e gli italiani lo sapevano fin dagli anni '50 (altro che paura derivata da Chernobyl).

Anonimo ha detto...

Come analasi semiotica dell pubblicità (io essendo schierato ammetto di non essermi accorto di queste goffe strategie)aggiungo:
- negli scacchi è il bianco a cominciare, qui invece si lascia al nero (anche se a partita inziata) il compito di fare la prima mossa e il bianco a fare la contromossa avendo così l'ultima parola (che resta nella mente dell'osservatore, come chi ha memoria ricoderà il prodi vs Berlusca "aboliremo l'ICI") dando l'imprtessione di chiudere, vincendo l'argomento
- i vari passaggi di campo e controcampo finali , fanno vedere come il bianco abbia MANGIATO parecchie pedine al nero. metafora abbastanza esplicita.

grazie dell'ottimo spunto a tutti e alla redazione.
s.

Anonimo ha detto...

salve sono convinto che l'umanità tutta prima di passare al nucleare dovrebbe vagliare altre possibilità di energie alternative come il sole il vento e perchè no anche l'energia gratuita ottenuta da motori magnetici che nn costano nulla nn fanno guadagnare nulla ed emettono energia pulita per circa 400 anni per tutti ogniuno di noi potrebbe avere in casa un generatore eletrico che funzioni a magneti nn pagare più la bolletta della luce l'auto km e km senza più fare rifornimento certo cosi però i grandi magnati del petrolio nn guadagnerebbero più nulla nn potranno più sonvenzionare sotto banco guerre in nome del progresso e anche vero che la vita sulla terra sarebbe più vivibile che schifo no meglio il nucleare cosi la facciamo finita subito!!GRAZIE

ziomarco (Marco Maraviglia) ha detto...

segnalare all'Istituto di Autodisciplina Pubbliitaria: http://www.iap.it/

Leo ha detto...

All'inizio ho pensato d'istinto che fosse pro nucleare, ma poi a forza di rivederlo ho iniziato a pesare che fosse neutro. Questa analisi ovviamente mi fa ricredere anche perchè ho trovato ancora un altro elemento, fate attenzione ai pezzi mangiati: quando il video inizia nessuno dei due ha mangiato pezzi avversari, il bianco è il primo a magiare (che caso!) e magia un pedone a 0:06, poi il nero fa la sua mossa, e a 0:13 la scena parte inquadrando bene bene i pezzi che il bianco ha mangiato (che caso!), i quali miracolosamente sono aumentati! Andando avanti i pezzi mangiati dai bianchi, che ricordiamo sono pronucleare, vengono fatti rivedere altre due volte (a 0:17 e 0:21) e nell'ultima sono ancora aumentati (che caso!), mentre i pezzi bianchi mangiati dai neri non vengono mai fatti vedere (che caso!). Inoltre possiamo vedere, sempre per associazione di colori, che il bianco (pronucleare) è presente molto di più nella scena in quanto l'ambiente in cui si svolge la partita è tutto di quel colore, mentre di nero c'è solo il tavolo e le sedie...

Lumindark ha detto...

permettetemi qualche precisazione: l'antitrust (meglio chiamarla col suo vero nome, Autorità garante della concorrenza e del mercato) ha sede in piazza verdi (mi pare civico 6 ma non ho la certezza) da anni, non più in via liguria, per questo tel e fax risultano inesistenti.
in ogni caso, pur essendo lodevole la vostra iniziativa, difficilmente ci sarà un seguito alla denuncia, in quanto le competenze dell'AGCM sono relative a messaggi pubblicitari che abbiano "lo scopo di promuovere la vendita di beni mobili o immobili, la costituzione o il trasferimento di diritti ed obblighi su di essi oppure la prestazione di
opere o di servizi" (art. 20 lettera a) del codice del consumo, come modificato dal d. lgs 146/2007, che recepisce la direttiva da voi citata), e non è certamente questo il caso.

coscienza critica ha detto...

Abbiamo provveduto a correggere e a suggerire il metodo più corretto per la denuncia, grazie. Vedere nel post o su questo link: http://italianimbecilli.blogspot.com/2011/01/segnalazione-e-denuncia-dello-spot.html

Anonimo ha detto...

Analisi perfetta. Aggiungo che il canale ufficiale Youtube di questo spot, non consente né commenti, né votazioni di sgradimento dei video. Bel confronto democratico.

Anonimo ha detto...

Io vorrei solo che i politici di opposizione si svegliassero un po' ed organizzassero un referendum abrogativo.
Se l'italia deve tornare al nucleare, lo si deve fare con lo stesso mezzo con il quale siamo scappati dal nucleare: il referenum, cioè il popolo.

È una vergogna che la raccolta firme non sia ancora iniziata! E quando inizierà, pubblicizzatelo! grazie

coscienza critica ha detto...

Devo darti una brutta notizia. Non esiste destra e sinistra, ma 'solo' una medaglia a due facce. Col nucleare ci mangiano tutti. A noi le scorie e le tasse.

Anonimo ha detto...

ho appena scoperto che il mitico di pietro ha già fatto la raccolta firme e tra pochi giorni la corte costituzionale si esprimerà! Ritiro quanto detto prima. Grande di pietro, grazie di pietro!!!

Mi raccomando: Tutti a votare NO!

Anonimo ha detto...

Per fortuna avevo già notato i messaggi subliminali nello spot!!!
E' terribile sapere che c'è gente che si lascia "rincoglionire" dai mezzi di comunicazione senza senso critico!
SONO TOTALMENTE CONTRARI* AL NUCLEARE. IL NUCLEARE FA GUADAGNARE SOLO I BANCHIERI. [cit.Tozzi]
Come fanno gli altri a non accorgersene??
E HO 14 ANNI....

coscienza critica ha detto...

14 anni spesi bene. Certi 50enni, invece...

Romi ha detto...

Complimenti, grazie per la tua interessante analisi. Sforziamoci tutti per rendere più libera l'informazione in questo paese e denuciare i messaggi fuorvianti come questo sul nucleare, volti a manipolare l' opinione pubblica in una certa direzione.

Alberto ha detto...

Mi chiamo Alberto e mi sono recentemente laureato in comunicazione. Sono fortemente critico nei confronti dell'attuale governo e della Rai degli ultimi anni. Eppure, francamente, non riesco a trovare quella nota subdola che fate notare. Questa volta (e tendo a sottolinearlo) mi sembra che lo spot sia una effettiva apertura al dialogo. Io, francamente, non ho ancora una opinione precisa sul nucleare e credo che questa pubblicità sociale sia una utile sensibilizzazione. Per concludere e senza voler essere polemico, mi permetterei di esprimere una ulteriore opinione. La lettura del colore degli scacchi e della voce fuori campo fatta nell'articolo è - a mio parere - forzata. Ciò non toglie, e con questo concludo, che se molti di voi pensano che lo spot sia ingannevole fanno bene a denunciare la cosa. Io non penso sia così, ma appoggio il vostro spirito di indagine.
Un saluto a tutti.
Alberto da Osnago

coscienza critica ha detto...

Alberto, ognuno esprime la propria opinione, ma nel post non si fanno opinioni, bensì analisi, sulla base degli studi semiologici di Arnheim (che avresti dovuto studiare).

Deborah ha detto...

Non c'è molto da stupirsi secondo me...ogni pubblicità (in maniera minore o maggiore, è totalmente indifferente e a discrezione di chi la produce) è ideata allo scopo di attirare il consumatore a sè...quando l'ho vista per la prima volta il mio subconscio ha subito fatto scattare un campanello d'allarme che poi riguardandola più volte mi ha fatto notare questi particolari sopra citati...non è che questa pubblicità sia una vergogna...siamo circondati ovunque da messaggi subliminali...qualsiasi pubblicità allora lo è perchè in un certo senso ci impedisce di pensare con la nostra testa...la vergogna sono quegli italiani che non usano il cervello ma che prendono per "oro colato" ciò che gli viene mostrato alla tv.

SKALPO ha detto...

Deborah, non avrei saputo dirlo meglio!!

coscienza critica ha detto...

Gabriele Crisman dice:
Gentile autore,
interessante analisi sinceramente.
Personalmente sono contro il nucleare e vivo all'estero con una certa preoccupazione gli sviluppi sociali italiani ma avrei un commento da farti.
Avevo notato un certo orientamento dello spot più sul positivo che sul negativo, ma sinceramente ero già sorpreso che una mossa che appartiene alle volontà di Silvio fosse messa sotto la classifica "forum" o "discutiamone" o "fatti una tua idea".
Alcune delle cose che sono dette sono opinabili. Ad uno dei due doveva andare lo scacco nero e quindi non lo vedo come indicativo. Poi ovvio che il bianco essendo un simbolo di positività, sta meglio sulla risposta favorevole intesa come a favore del nucleare, mentre il nero si associa meglio alla negatività intesa come il non a favore.
Lo stesso vale per il tono. Una persona che è a favore di una cosa ne dimostra entusiasmo. "si! bell'idea! facciamolo!" possono solo avere un tono positivo e propositivo. Mentre avere dei dubbi, essere preoccupati sugli aspetti negativi di una situazione, può solo che avere un tono cauto, dimesso e dubbioso non essendoci comunque una verità assoluta da nessuna delle due parti.
In più la sintesi dello spot sta nel fatto che giochiamo a scacchi con noi stessi, significa che è con il ragionare sugli aspetti che fanno parte della questione che giungiamo ad uno nostra opinione. Il che, per qualsiasi cosa, è fondamentale. Così per andare o no a bere una birra o per dare o no l'assenso al nucleare.
Morale: ok essere cauti e critici, ma montare castelli di contro anche su uno spot fondamentalmente neutro è una lotta poco produttiva.
Mi farebbe piacere rispondessi pubblicamente alla mia critica.

GC

Rispondo:
Potrei smontare pezzo per pezzo anche il tuo pensiero. Mi limito a dire che c'è un problema di fondo che si dovrebbe sempre evitare, cioè quello di valutare in base alle proprie supposizioni, come fai tu. Sottolineo supposizioni, perché l'analisi dello spot non l'ho fatta in base a una sensazione o un mio personale punto di vista, bensì sulla base scientifica degli studi semiologici e di teoria della percezione (nuova biologia, gestalt, ecc.). In campo pubblicitario lavorano più psicologi che grafici, non è certo un caso. Le tecniche di persuasione, anche palese, ci sono sempre e nulla è lasciato al caso. Ora noi possiamo anche ragionare su uno spot in base alla nostra cultura, alle nostre tendenze politiche o supposizioni, ma quelle tecniche applicate agiscono a livello neuronale, non sull'esperienza culturale di ognuno. I neuroni vengono stimolati per lavorare in un preciso modo, ed è anche il caso di questo spot. Chi ti scrive ha competenze nel settore. Potrei scrivere qui una lista di 'trucchetti' che quotidianamente vengono messi in campo dalla tv. Ma basta qualche buon libro per scoprirli. Questo spot, come tutti gli altri, non è neutro come dici tu, anche perché ci sono altri motivi, oltre quelli strettamente semantici, che ne fanno un prodotto veicolato già solo per il fatto che è stato creato da qualcuno, dal SUO punto di vista. Non esiste niente di neutro in pubblicità, sarebbe un controsenso. Neppure un documentario è neutro. Qui non si fanno castelli, ma si applicano gli studi di Arnheim e degli altri. Criticare questa analisi vuol dire mettere in dubbio fior di studiosi. Chi oserebbe tanto?

Rain ha detto...

articolo molto interessante.
purtroppo l'ho trovato difficile lettura perchè dopo un po', senza poter evidenziare di blu, il contrasto mi faceva lampeggiare gli occhi. continuate così il lavoro, ciao.

Anonimo ha detto...

Non mi intendo di pubblicità, però, da musicista, ho notato una cosa.
La musica non sembra casuale...
Ogni volta che il giocatore pro nucleare parla è accompagnato dal tema della canzone (quelle note di marimba-molto rilassanti tra l'altro- che salgono no?) mentre quando parla il giocatore nero il tema non c'è, c'è solo qualche pattern ritmico, come a dire che la parte importante è proprio quando parla il bianco!
Ma la cosa più interessante è che alla fine della "discussione" troncata dalle affermazioni del bianco il tema ancora una volta si ripete mentre la voce domanda da che parte stiamo, come per darci la risposta: il tema della canzone è la nostra parola, è ribadita la tesi del giocatore bianco!
Ora non so se questo sia un caso o meno, se è calcolato è davvero subdolo perchè la mente percepisce molto più di quanto noi consciamente penseremmo di aver percepito!
(Italiani, abbiate giudizio e urlate, perchè ogni silenzio è a sfavore della vittima!)

coscienza critica ha detto...

Musicista anonimo, hai colto bene un altro aspetto comunicativo che va a colpire l'emotività psichica. In effetti è esattamente come dici tu. E la musica è, per sua natura, un elemento non concreto atto ad evocare emozioni e che in pubblicità è preso in grandissima considerazione. Bravo.

Alfonso Tulli ha detto...

l'Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria mi fa sapere che la mia segnalazione sulla disonestà dello spot sul forum nucleare verrà sottoposta all’esame del Comitato di Controllo, l’organo garante degli interessi dei cittadini-consumatori, al quale il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale affida il compito di valutare se sussistano o meno gli estremi per un intervento in loro tutela.
Staremo a vedere!

coscienza critica ha detto...

Molto bene, Alfonso. Grazie anche a te.

Alessandro S. ha detto...

Ciao a tutti,
intanto molto bella l'analisi dello spot, bravi!
Poi volevo aggiungere che lo spot lo stanno trasmettendo anche nelle sale cinematografiche. Prima di un film al "The space cinema" di Roma Parco dei medici, mi sono dovuto sorbire la versione completa dello spot. L'ho segnalato allo I.A.P. come suggerite voi ma a loro risulta rilevato solo sulle reti Rai e Mediaset.
Stanno facendo il lavaggio del cervello a tutti.

Ciao

Anonimo ha detto...

Questi"furbetti"del Si al Nucleare ci prendono per "stupidi"?.
Ricordo che nell'anno 1987 ci fù un referendum e la maggior parte degli italiani disse NO al nucleare e votammo così non a causa di quello che era successo ma perchè sapevamo che il nucleare è pericoloso.
I media sono vergognosi la smettano di prenderci ingiro,e i "signori"che vogliono fare le centrali nucleari in Italia rispettino il nostro voto contrario,penso però che lo facciano per avere molti capitali da "gestire"(nel senso che possono così spartirsi un bel pò di milioni di euro a spese nostre e questo mi fà arrabbiare molto.
Non facciamoci ingannare.
ciao.

Anonimo ha detto...

Fateci caso, tra i due giocatori, che alla fine si scoprirà essere la stessa persona, il primo di cui sveliamo l'identità è il favorevole al nucleare. Questo induce a pensare che lui abbia già un'idea precisa, un'identità, mentre è l'altro che deve ancora decidere da che parte stare....

Gi_Monkey ha detto...

Ciao, ti faccio i complimenti per il Blog, io sono un "giovane" blogger e ne ho appena creato uno mio, se ti interessa facci un salto: http://gimonkey.blogspot.it/, sono graditi consigli da persone come te con maggior esperienza nel campo rispetto la mia.
Ancora complimenti!!!

I nostri 10 articoli più letti