domenica 25 settembre 2011

Grecia. Parla una ex 'brava ragazza'

'Prima dei miei 18 anni, (gli sbirri ndr) pensavano che io stessi dalla loro parte. Ottima condotta, ottimi voti, diploma in lingue straniere, e tutte quelle cose che ti fanno considerare una 'brava ragazza'. Vuol dire che andrai in una buona Università, che avrai un buon lavoro, che avrai una bella famiglia e sarai una persona pacifica, vuol dire sabato al supermercato e domenica gita in campagna. Si sono scavati la fossa. Ci voleva un bel ceffone per svegliarmi. Ed eccolo!


Mi dispiace miei cari, ma mi troverete sempre contro di voi. Sono alta un metro e settanta e peso solo 55 chili. Ma non avete la minima idea di cosa sono capace'.
(una 'brava ragazza')

E tu che leggi, di quanti ceffoni hai ancora bisogno per svegliarti?

La dichiarazione è registrata in viva voce (sottotitolata) e si trova in questo video.

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

1 commento:

Bastian Contrario ha detto...

Per me sono stati sufficienti già da anni.
Se però mi guardo intorno, trovo solo gente che continua a prenderne, dicendo pure: "Grazie, signore. Posso averne un altro?".

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti