venerdì 9 settembre 2011

I pipistrelli nella chiesa di San Pantaleo

Nel piccolissimo comune di Ranzo, in provincia di Imperia, c'è la chiesa di San Pantaleo dove vivono alcuni pipistrelli. In questi luoghi ameni, ricchi di aspra vegetazione incolta, è facile trovare anfratti e antiche costruzioni dove albergano questi simpatici 'topi volanti' con i canini lucenti e affilati. Sono utili all'ambiente e all'Uomo, anche perché si nutrono di zanzare.
Molti pensano che questi animali si avventino sui capelli e non li mollino più, ma questa è probabilmente una leggenda. A San Pantaleo questi esseri dal volo zigzagato e vibrante vivono addirittura vicino ad un favo di calabroni, anch'esso all'interno della chiesa, e la convivenza tra le due specie sembra essere pacifica, dal momento che il favo è gigantesco e i pipistrelli sono vispi e felici. Bisognerebbe prendere esempio da loro.
Se ne dicono tante sui pipistrelli, ad esempio che suggano il sangue. Sarà, ma a noi sembra che le vere sanguisughe siano piuttosto altri esseri, in questa società dove la dottrina politica e quella cattolica si incontrano magnificamente nelle stanze dei compromessi, a danno dei cittadini che vengono prima imboniti e poi derubati di danari e di diritti. Tra un pipistrello e un prete noi preferiamo di gran lunga il pipistrello, questo è certo. Anzi, a pensarci bene, a San Pantaleo l'unica cosa degna della purezza e della grandezza della Natura sono proprio i pipistrelli e i calabroni.



'target=
'target=
'target=

1 commento:

Jinocchio ha detto...

L'igiene è una delle forme più potenti (a lungo termine) di propaganda di stato, che vuole sterilizzarci la vita per renderci più deboli e dipendenti. Chiamano igiene scacciare i ragnetti e riempirci di veleni contro gli insetti; chiamano igiene sterilizzare il cibo con prodotti cancerogeni o dagli effetti sconosciuti; chiamano igiene far correre carponi gli infanti su un manto di lauretano di sodio, anziché a contatto con quei batteri di cui gli anticorpi devono fare esperienza. Chiamano igiene, d'estate, uscire solo di sera, o almeno coperti di occhiali scudi, meglio con i filtri, e di creme per la pelle, come se nell'ultimo milione di anni fossimo vissuti sottoterra. I pipistrelli e i ragni non hanno nessun merito nell'essere così perfetti, perché dipende tutto dalle eccellenti regole dell'evoluzione. Ma è sicuramente una grande idiozia schierarsi contro. E siccome una idiozia sola non bastava, l'uomo ha pensato bene di rinnegare le leggi della vita con quanta più arroganza e presunzione fosse capace.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti