venerdì 14 settembre 2012

Che cosa è cambiato dal 1944 ad oggi?

Partiamo solo (si fa per dire) dal 1944, ed escludiamo i governi precedenti, dichiaratamente fascisti e/o monarchici. E rimaniamo solo (si fa per dire) in Italia. Prendiamo i nomi dei presidenti dei consigli di quella che sarebbe diventata -secondo loro- una 'repubblica democratica', con tanto di costituzione e parlamento. Mettiamoli in fila, in ordine cronologico, tanto per avere una visione dall'alto, globale.
Ognuno di essi -come gli altri nel mondo- è responsabile della situazione sociale, politica, morale, in cui oggi ci troviamo. Ognuno di essi -come gli altri nel mondo- ha promesso pace e giustizia, persino libertà. Ognuno di essi è stato salutato come un salvatore. Tant'è, il sistema statale non ha mai reso il popolo libero (perché dovrebbe?), né la loro legge ha mai fatto diventare i cittadini più giusti (perché dovrebbe?), e di pace non se n'è mai vista, tutt'altro (ovvio). Se certi diritti sono stati acquisiti, o riacquisiti, essi sono stati delle concessioni dopo una strenua lotta durata anni e anni, e che rappresentano, alla luce di una visione globale, solo un piccolo allungamento del guinzaglio, e non hanno mai avuto un carattere definitivo (vedi oggi, ad esempio, cosa se ne vuol fare dello Statuto dei lavoratori). Ognuno di questi capi di partito, per andare al governo, ha dichiarato fallimentare e ingiusto il governo che lo ha preceduto. Tutto dire. E tutti i votanti, dal 1946 ad oggi, che non hanno mai saputo che il suffragio universale sarebbe arrivato lo stesso anche senza lotte e sangue perché c'era già un progetto politico di obbligatorietà del voto, insomma tutti gli elettori hanno creduto ai loro miraggi e a una dittatura che si fa ancora chiamare democrazia. Ognuno tragga le proprie conclusioni.
(lista fino al marzo 2013)
Ivanoe Bonomi
Ferruccio Parri
Alcide De Gasperi
Giuseppe Pella
Amintore Fanfani
Mario Scelba
Antonio Segni
Adone Zoli
Amintore Fanfani
Antonio Segni
Fernando Tambroni
Amintore Fanfani
Giovanni Leone
Aldo Moro
Giovanni Leone
Mariano Rumor
Emilio Colombo
Giulio Andreotti
Mariano Rumor
Aldo Moro
Giulio Andreotti
Francesco Cossiga
Arnaldo Forlani
Giovanni Spadolini
Amintore Fanfani
Benedettino (Bettino) Craxi
Amintore Fanfani
Giovanni Giuseppe Goria
Ciriaco De Mita
Giulio Andreotti
Giuliano Amato
Carlo Azeglio Ciampi
Silvio Berlusconi
Lamberto Dini
Romano Prodi
Massimo D'Alema
Giuliano Amato
Silvio Berlusconi
Romano Prodi
Silvio Berlusconi
Mario Monti

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti