mercoledì 14 gennaio 2009

'Italiani Imbecilli' e le attività di spionaggio dei ministeri: lasciateci almeno un saluto!

Il post precedente spiegava l'azione di spionaggio occulto da parte di facebook. Ma anche le istituzioni sono solite spiare l'operato dei bloggers. Fra queste istituzioni ci sono i ministeri.
ITALIANI IMBECILLI ringrazia il Ministero dell'Interno (che si aggiunge agli altri) per questa sua ennesima visita al nostro blog. Questa volta lo fa per sbirciare i post relativi alle proteste contro la 'riforma' Gelmini. Infatti le parole digitate su google sono state proprio 'critiche riforma gelmini'.
C'è da pensare che tale interesse da parte del Ministero nasca dalla curiosità di sapere cosa si dice in rete, a proposito della promozione del decreto di riforma universitaria, di qualche giorno fa. Ad avvalorare questa ipotesi è la lettura del post 'Cosa fare concretamente contro la riforma Gelmini: idee a confronto' che il nostro ospite romano ha trovato via google.
Ora, cari navigatori ministeriali, la rete ha sicuramente carattere democratico e, per definizione, conserva la prerogativa di essere una connessione e uno scambio di dati; siete certamente liberi di navigare e vorremmo che questa libertà rimanga tale, per voi e anche per noi. Se ritenete utile informarvi in rete, fatelo pure, noi non abbiamo niente da nascondere, ma voi? Sarebbe bello, infatti, potere anche noi rovistare nei vostri archivi... chissà... magari salta fuori qualche verità su Ustica o sulla strage di Bologna o su certe convenzioni con gli USA... chissà quant'altro ci sarebbe da sapere. Perché non aprite anche voi un bel blog? Promettiamo che ITALIANI IMBECILLI sarà il primo blog a fare uno scambio di link con voi.

5 commenti:

Riverinflood ha detto...

Ah, ah, tu chiedi troppo. Un conto è il saluto che non lasciano, ma addirittura smorfiare sui segretucoli...
Questi lettori "aficionados", che fanno un lavoro stipendiato, in effetti potrebbero ogni tanto lasciare un sì, un no, un nì. Ma quanti sono? Tanti e si capisce: tanti blog a sparlottare che non ce la fai a tener loro dietro. Sarà un battaglione di sicofanti che leggono. E poi devono tradurre, leggere tra le righe, insomma inventarsi magari un qualcosa che è campato in arie ma che all'occorrenza può tornargli utile. E non parliamo poi degli amici di là dell'Atlantico, o del Centro-Europa, e a Est... tanti lavoratori indefessi. Loro sanno che noi sappiamo che loro sono bravi e attenti lettori. È un gioco di letture incrociate. Tu, cosa proponi? Un Nobel per la letteratura o un bel bicchiere di taverna?

coscienza critica ha detto...

@ Riverinflood
Preferisco un 'Corvo Duca di Salaparuta', in onore alla tua terra. Naturalmente rosso e nu vivemmu a facciazza so'

progvolution ha detto...

Lo scambio di link con la Gelmini mi attira parecchio!
In ogni caso che osservino pure tanto penso che ci lasceranno il nostro piccolo sfogatoio convinti di essere invincibili al motto "odino purché approvino"
Sussurri obliqui</a

coscienza critica ha detto...

@ progvolution
Penso tu abbia coniato un bel motto. Veritiero.
Ciao :-)

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Ciao per il ministeri ... (sic)
;)

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti