mercoledì 10 febbraio 2010

12 marzo 2010, sciopero generale della scuola (e non solo)

Non sarà solo la scuola a scendere in piazza, ci sarà una larghissima fetta di società civile, tutti coloro che sono stati traditi da questo governo:
operai da 800 euro al mese
contadini sottopagati
lavoratori licenziati
cassintegrati
casalinghe non tutelate
anziani beffati
giovani senza più un futuro
precari di ogni sorta
negozianti costretti a chiudere l'attività
imprese fallite
artigiani strozzati dalle tasse (prima) e dagli strozzini (poi)
cittadini senza più una casa o con un avviso di sfratto
migranti sfruttati
omosessuali vessati
donne non a disposizione
berlusconiani pentiti

PS. Pensiamo sia molto importante dare un segnale forte al governo, prima delle elezioni regionali del 28-29 marzo.

ATTENZIONE: LA PROTESTA DEL 12 MARZO 2010 E' STATA RESA INOFFENSIVA E PRIVATA DI OGNI SENSO E FORZA PER COLPA DEI SINDACATI (VEDI QUI)


target="_blank"

3 commenti:

amatamari© ha detto...

Io ci sarò, come sempre, come è giusto che sia.

Anonimo ha detto...

Invito i lettori del blog a commentare la scomparsa di una disciplina che era nel piano degli studi del Liceo delle Scienze Umane : Musica ; totalmente cancellata dal nuovo quadro orario.Finora ,non ho letto ,ne sentito neppure un cenno di questa esclusione;è pur vero che eravamo in pochi ad insegnare questa materia nei Licei (ex Magistrali)!!

Shishitsu Nari ha detto...

Idea. Proporrò ai miei colleghi studenti di metterci con delle coperte a fare un bel mega-pic-nic in piazza Duomo invece di andare a scuola.
Glielo chiederò. :)

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti