domenica 29 novembre 2009

Un esercito di lavoratori dello spettacolo. Manifestazione a Roma il 30 novembre 2009

Lunedì 30 novembre dalle ore 11 a Roma, in piazza SS. Apostoli, ci sarà una manifestazione-presidio per protestare contro i tagli del governo che riguardano il settore artistico, segnatamente lirico e sinfonico. E quando si parla di settore lirico, bisogna pensare a tutt'un indotto che lavora per il teatro: cantanti, musicisti, direttori, coreografi, scenografi, registi, illuminotecnici, costumisti, scenotecnici, macchinisti, elettricisti, fonici, sarte, amministrativi. Un esercito di potenziali disoccupati che graverà sulla già penosa situazione culturale del nostro Paese (siamo ai minimi storici per quanto riguarda la tutela del patrimonio artistico-culturale).
La manifestazione porterà una propria delegazione al Ministero dei Beni e Attività Culturali, al fine di richiamare l'attenzione sulla grave situazione e per sollecitare una riforma capace di valorizzare le attività del settore.
Il ministro Bondi, di concerto con Brunetta, hanno deciso di far affondare anche le Fondazioni lirico-sinfoniche. Il contratto nazionale di categoria è scaduto già da tre anni, ma il governo pensa solo a salvare Berlusconi dai suoi reati. Intanto il Paese affonda. Scuola, mondo operaio e contadino, terziario, servizi e sociale sono già in piena crisi e nessuno se ne cura.
La manifestazione del 30, a Roma, sarà l'ennesima dei lavoratori dello spettacolo e si aggiunge alle mille altre manifestazioni che riguardano gli altri settori della nostra società. Manifestazioni e proteste tutte censurate dalle televisioni. L'Italia intera è in protesta, ma in tv quest'Italia viene nascosta. Eppure c'è. Un fuoco arde sotto la cenere. Attenzione.

Post correlato
Gruppo su facebook per adesione alla manifestazione


target="_blank"

1 commento:

yellow ha detto...

basta che 'cè sto sole cha c'è rimast o mare ...funiculì funicolà.....
sole pizza , mafia e mandolino.
si torna indietro di cento anni.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti